Magia di Sarao al 93′ condanna uno scialbo Catania

Magia di Sarao al 93′ condanna uno scialbo Catania

Non una bella partita al Fanuzzi dove i rossazzurri hanno costruito poche occasioni da rete

di Redazione ITASportPress

Poco Catania al Fanuzzi di Brindisi nel match della 35.ma giornata con la Virtus Francavilla. Rossazzurri poco pericolosi e ospiti che hanno avuto più il pallino del gioco sfondando solo un istante prima del triplice fischio con Sarao. Sconfitta beffa fino a un certo punto visto che i padroni di casa hanno cercato maggiormente la via del gol mentre il Catania si è proposto raramente nella metà campo avversaria. Novellino ha cambiato qualcosa nel corso della gara ma la musica non è cambiata: Catania poco incisivo e con una manovra lenta e prevedibile. Finale da partita vera e la doccia fredda è arrivata al terzo minuto di recupero. Una sconfitta che pregiudica la posizione in griglia play off degli etnei che sono rimasti al terzo posto ma il Catanzaro si è avvicinato ed ha una gara in meno e i tre punti assegnati contro il Matera.

CRONACA – In avvio di gara la strategia di mister Novellino è stata identica al tecnico di casa: sistemi di gioco speculari e 3-5-2.  La Virtus parte forte e il Catania invece inizia un po’ passivo. Gli etnei si sono svegliati dopo il primo quarto d’ora anche se la partita almeno fino alla mezzora non ha regalato emozioni. Il Catania con Curiale ha avuto una buona opportunità al 42’ con Curiale ma l’ex Trapani ha spedito fuori da buona posizione. Fine di tempo senza reti e pareggio per quello che si è visto giusto. La Virtus ci ha provato solamente con tentativi velleitari dalla distanza con Albertini, Pino e Folorunsho; il Catania ha avuto l’occasione migliore con Curiale il cui destro al volo è uscito di poco sopra la traversa. Nella ripresa subito la squadra di Novellino è andata vicina al gol con Aya che di testa ha incornato bene ma il portiere Nordi si è superato evitando la rete. Un secondo tempo che ha visto le due squadre allargare le maglie del centrocampo e a beneficiarne è stata più la Virtus vicina al gol con Gigliotti e Nunzella ma le conclusioni non hanno sortito nulla di importante. Novellino al 66’ ha messo in campo Sarno al posto di Brodic lasciando immutato il suo 3-5-2 di partenza. Finale di gara nervoso con diversi falli e cartellini gialli. La Virtus ha cercato di tenere più l’iniziativa del gioco mentre il Catania si è proposto a sprazzi. Ma nell’ultimo pallone giocato la Virtus ha sfondato con Sarao che al volo l’ha spinta in rete. Partita vera fino alla fine dunque e Catania che con questa sconfitta vede sfumare le chance di raggiungere il secondo posto.

TABELLINO

Virtus Francavilla (3-5-2): Nordi; Pino, Caporale, Tiritiello; Albertini, Folorunsho, Gigliotti (dall’87’ Mastropietro), Zenuni, Nunzella; Sarao, Partipilo. All. B. Trocini.

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Esposito, Silvestri; Calapai, Bucolo, Lodi, Llama (dal 75′ Rizzo), Marchese; Brodic (dal 66′ Sarno), Curiale (dal 56′ Di Piazza). All. W. Novellino.

Marcatori: Sarao al 93′

Ammoniti: Silvestri (C), Lodi (C), Gigliotti (V), Sarao (V), Rizzo (C)

Espulsi: nessuno

Note: recupero 0′ – 3′

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy