Catania irriconoscibile viene ridimensionato dalla Reggina che vince 3-0

Catania irriconoscibile viene ridimensionato dalla Reggina che vince 3-0

Etnei davvero inesistenti al Granillo: partita senza storia

di Redazione ITASportPress

Un Catania irriconoscibile oggi allo stadio Granillo, è stato nettamente battuto dalla Reggina col punteggio di 3-0. Etnei mai entrati in partita contro gli amaranto dominatori assoluti dell’incontro. Una sconfitta che ridimensiona i rossazzurri che avevano oggi una buona occasione per puntare alla rincorsa al primo posto ma che da stasera devono pensare solo ai playoff. A Reggio Calabria un Catania mai pericoloso che non ha mai mostrato organizzazione di gioco e soprattutto alzato il pressing regalando campo agli avversari che con Strambelli e Bellomo hanno messo in evidenza la fragilità difensiva degli etnei. Novellino non ci ha capito nulla oggi e il nervosismo in breve tempo ha preso il sopravvento. Marotta ha lasciato il campo nella ripresa a Curiale ed è uscito molto arrabbiato inveendo contro il tecnico, poi rifugiandosi nello spogliatoio anziché accomodarsi in panchina. Curiale invece è stato espulso a 7′ dalla fine. Catania che come un pugile suonato è stato messo al tappeto da una grande Reggina che forse oggi non si aspettava di trovare un avversario così dimesso che ha fornito una pessima prova. Per il tecnico della Reggina Massimo Drago prima vittoria al Granillo mentre primo k.o. per Novellino da quando è subentrato a Sottil. 

 

CRONACA

Match finisce 3-0 per la Reggina contro un Catania irriconoscibile rispetto alle ultime uscite.

90′ Saranno tre i minuti di recupero

87′ Espulso Curiale per fallo di reazione, Catania chiude in 10

83′ In campo Franchini e Tulissi per la Reggina: fuori Zibert e Bellomo

79′ Solini prende il posto di Seminare per i padroni di casa

73′ Match che continua sulla falsariga di quanto visto finora: Reggina in avanti e Catania dietro

69′ Fuori Marino dentro Salandria per la Reggina

66′ Triplo cambio di Novellino: fuori Di Piazza, Lodi e Marchese al loro posto Carriero, Valeau, Llama

59′ Marotta addirittura non si siede con i compagni in panchina ma scappa dentro lo spogliatoio

59′ Marotta esce dal campo e Novellino mette Curiale. Il numero 9 etneo non ha gradito la sostituzione imprecando

57′ Mai stata in questa partita la pressione del Catania. Match che fa tornare di parecchio indietro i rossazzurri

55′ Strambelli che gol: un sinistro a giro che si è insaccato nell’angolo opposto a quello di tiro. Imparabile per Pisseri e Reggina al tris. Per il Catania è notte fonda

49′ Novellino effettua il primo cambio: dentro Sarno fuori Baraye

48′ Conclusione di De Falco palla alta

46′ Rigore per la Reggina per fallo di Silvestri su Doumbia e Bellomo trasforma il penalty spiazzando Pisseri: 2-0 Reggina

45′ Si riparte senza cambi

SECONDO TEMPO

Finito il primo tempo di marca amaranto

45′ Scappa via Doumbia a Silvestri che lo ferma attaccandosi alla maglia: ammonito il difensore

42′ Corner Lodi per Marchese che alza la mira e pallone sul fondo

38′ Conclusione da molto lontano di Strambelli ma Pisseri in tuffo devia

35′ Reggina in assoluto controllo del match

33′ Organizzazione di gioco inesistente e pressione sugli avversari che manca: il Catania per adesso non è entrato in campo

30′ Dopo la prima mezzora di gioco più Reggina e meno Catania

26′ Calapai dalla distanza ma Confente blocca

24′ Ammoniti Rizzo e De Falco

20′ Slalom di Bellomo che finisce a terra in area ma per l’arbitro non c’è nulla

16′ Grande difficoltà di Seminara a frenare le incursioni di Calapai a destra

15′ Prima risposta del Catania con Bucolo che non ha saputo angolare la conclusione ribattuta

13′ Strambelli porta in vantaggio la Reggina. Bella iniziativa di Doumbia a destra che mette al centro e trova l’incursione vincente del numero 29 reggino. Difesa etnea molto disattenta nella circostanza

12′ Baraye cade in area avversaria e l’arbitro lo ammonisce per simulazione

4′ Doumbia sulla sinistra crea apprensione alla difesa etnea che si rifugia in angolo

3′ Amaranto pericolosi con Bellomo che dalla distanza ci prova di destro: palla alta

1′ Si parte al Granillo!!!

Bella giornata a Reggio Calabria che fa da cornice alla sfida. Presenti sugli spalti una rappresentanza di tifosi rossazzurri

TABELLINO

Reggina (4-3-1-2): Confente; Kirwan, Gasparetto, Conson, Seminara (dal 79′ Solini); Marino (dal 69′ Salandria), Zibert (dall’84’ Franchini), De Falco; Bellomo (dall’85’ Tulissi); Doumbia, Strambelli. A disposizione: Vidovsek, Farroni, Sandomenico, Ciavattini, Pogliano, Tassi, Redolfi, Martiniello. All. Drago.

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Silvestri, Marchese (dal 66′ Valeau); Calapai, Rizzo, Lodi (dal 66′ Llama), Bucolo, Baraye (dal 50′ Sarno), Di Piazza (dal 66′ Carriero), Marotta (dal 60′ Curiale). A disposizione: Bardini, Lovric, Esposito, Angiulli, Brodic, Liguori. All. Novellino.

Marcatori: Strambelli al 13′, Bellomo (rig.) al 47′, Strambelli al 56′

Ammoniti: Baraya (C), De Falco (R), Lodi (C), Silvestri (C)

Espulsi: Curiale (C)

Note: angoli 3-3; recupero 1′ – 3′

ARBITRO: Zufferli di Udine

55540723_2300518713302205_7665350011458158592_n

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy