Sarno illumina e il Catania asfalta la Reggina nel match d’esordio nei play off (4-1)

Sarno illumina e il Catania asfalta la Reggina nel match d’esordio nei play off (4-1)

Poker etneo contro un avversario che si è arreso ben presto

di Redazione ITASportPress

Comincia nel migliore dei modi l’avventura del Catania nei play off di Serie C. La squadra etnea ha infatti superato in casa la Reggina nel secondo turno della competizione vincendo il match col punteggio di 4-1. Una partita ben giocata dagli etnei che hanno avuto un ottimo approccio, chiudendo in vantaggio il primo tempo con il gol di Sarno e l’autorete di Gasparetto. La Reggina ha faticato in avvio avendo però avuto il merito di trovare il provvisorio pareggio con Salandria. Sarno vero trascinatore dei padroni di casa con il tecnico Sottil che lo ha piazzato dietro Marotta e Di Piazza. Ma l’ex Padova è stato anche utile alla squadra chiudendo le porte a De Falco ispiratore della manovra amaranto. L’errore di mister Cevoli nel primo tempo è stato quello di lasciare isolato Doumbia che è stato bravo nell’unica occasione avuta a mettere in difficoltà Aya e fornire l’assist per il pari della Reggina. Nella ripresa etnei cinici e bravi a colpire in un momento in cui gli amaranto stavano provando l’assalto dalle parte di Pisseri. Di Piazza scatenato in occasione del terzo gol rossazzurro così come Marotta a 9′ dalla fine a firmare il poker. Buona la prova di Marchese a sinistra come anche quella di Biagianti. Etnei che mostrato anche una buona condizione fisica che fa ben sperare per gli spareggi promozione. Intanto la partenza dell’undici di Sottil è stata buona e adesso si deve pensare al prossimo impegno. La Reggina ha confermato i suoi limiti e finisce la propria stagione proprio al Massimino.

CRONACA – Sottil ha sorpreso tutti tenendo Lodi in panchina. Sarno trequartista dietro Di Piazza e Marotta a completare il 4-3-1-2. Dalla parte opposta il mister Cevoli ha optato per il 3-5-2 con Bellomo davanti, in mezzo al campo Zibert. Avvio di gara ottimo per il Catania che ha subito messo nella propria metà campo la Reggina. Molto movimento delle punte e dei centrocampisti etnei che hanno sorpreso gli amaranto che hanno iniziato a basso ritmo soffrendo anche nel far girare la palla. Un’accelerazione di Sarno ha spaccato la Reggina e con la percussione dell’ex Padova il Catania si è portato in vantaggio al 16’. Conclusione all’incrocio con Confente che può solo sfiorare la palla. Catania avanti. Calabresi che però hanno risposto subito con una bella azione di Doumbia a sinistra che ha sorpreso Aya e poi crossato perfettamente per Salandria che di testa arrivando da dietro ha battuto Pisseri. Catania che ha lavorato bene sugli esterni con Calapai e Marchese abbastanza mobili nella prima mezz’ora. Di Piazza è rimasto in ombra. Sarno è stato bravo a chiudere su De Falco togliendo geometrie agli amaranto. L’intensità del match è calata alla fine del primo tempo anche perché la tensione ha preso il sopravvento con il passare dei minuti. Ma il Catania che sugli esterni ha spinto, ha costruito proprio sulla corsia sinistra con Marchese il gol del nuovo vantaggio: cross col mancino del terzino di Delia che ha trovato l’autorete di Gasparetto che di petto ha messo alle spalle del proprio portiere. Finale di primo tempo con gli ospiti pericolosi in due circostanze anche se i centrocampisti non hanno mai accompagnato l’azione offensiva isolando Doumbia. Un bel primo tempo per ritmo e gol e anche tanto nervosismo. Nella ripresa la Reggina è partita forte chiamando in causa il portiere Pisseri ma anche il Catania ha risposto bene con Marotta vicinissimo al raddoppio ma la sua conclusione ha trovato un attento Confente. In contropiede il Catania ha avuto ampi spazi e difatti al 57’ un pallone perso a metà campo della Reggina ha innescato Di Piazza che si è involato in area piazzando sul palo opposto un diagonale perfetto che è finito alle spalle del portiere ospite. Catania sul 3-1 e match in discesa con il finale di gara che pian piano si spento sotto il profilo della carica nervosa dei 22 in campo. Il poker di Marotta ha chiuso la partita prima della girandola di cambi. Catania avanti così come era nelle previsioni. La Reggina chiude qui la stagione.

Schermata 2019-05-15 alle 22.24.16 Schermata 2019-05-15 alle 22.24.02 Schermata 2019-05-15 alle 22.23.44 Schermata 2019-05-15 alle 22.22.54 Schermata 2019-05-15 alle 22.18.07

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy