Liverpool, Karius in finale Champions per 45′ con una commozione celebrale per la gomitata

Liverpool, Karius in finale Champions per 45′ con una commozione celebrale per la gomitata

Dopo lo scontro con Sergio Ramos il portiere è stato sottoposto ad una visita alla testa

di Redazione ITASportPress

E’ un periodo davvero complicato quello che sta attraversando Loris Karius: dopo la disastrosa prova nel corso della finale di Champions League contro il Real Madrid, ora il portiere del Liverpool è volato a Boston per una visita neurologica.

Secondo ESPN, infatti, la società londinese temeva che l’estremo difensore tedesco avesse riportato una commozione cerebrale dopo lo scontro con Sergio Ramos, avvenuto pochi istanti prima della papera del 25enne. Nella ripresa, infatti, il capitano del Real Madrid si era scontrato con Karius che nell’impatto aveva avuto la peggio ed era rimasto a terra per qualche istante. Poco dopo, il portiere si era rialzato, lamentandosi del mancato fischio del direttore di gara. Tutto sembrava essere tornato alla normalità, ma solamente due minuti dopo per il Liverpool è stato l’inizio della fine. Benzema ha approfittato del clamoroso errore dell’estremo difensore dei Reds e ha messo a segno la prima rete del Real Madrid. Circa mezz’ora dopo, arriva anche l’altra papera, valida per il 3-1 dei Blancos che in questo modo chiudono definitivamente la gara.

Il Liverpool ha quindi iniziato a pensare che i fatti potessero essere strettamente legati e per questo motivo Karius è volato negli Stati Uniti per una visita neurologia condotta dal dottor Ross Zafonte, specialista al Massachussetts General Hospital. La società, però, non ha ancora reso noti gli esiti.

LIVERPOOL, KARIUS: “HO DELUSO LA MIA SQUADRA”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy