Owen: “Champions League? Quando il Real Madrid deve vincere, lo fa. Sul Mondiale…”

Owen: “Champions League? Quando il Real Madrid deve vincere, lo fa. Sul Mondiale…”

“Sarà una bella partita con tanti gol”

di Redazione ITASportPress

Il doppio ex Michael Owen ha parlato della prossima finale di Champions League tra il Real Madrid e il Liverpool. L’ex attaccante di entrambe le compagini, e ora commentatore per la televisione inglese, ha descritto a Marca quelle che saranno le caratteristiche della sfida del 26 maggio a Kiev. Poi, ha dedicato un pensiero alla “sua” Inghilterra e al Mondiale che sarà.

LA PARTITA – “Si affrontano due stili molto diversi. Il Liverpool gioca molto bene contro squadre molto buone, sa come muovere la palla velocemente e andare dritta in porta. Non costruiscono molto gioco, e non si preoccupano troppo di mantenere il possesso, ma cercano di togliere la palla dalla difesa avversaria e fare rapidi contrattacchi. Penso che sarà un’ottima finale, e penso con molti gol”.

LE SQUADRE – “Il Real Madrid è il favorito perché quando devono vincere, lo fanno. Ho già detto all’inizio della stagione, alla televisione del Regno Unito, che il Real Madrid avrebbe vinto la Champions League anche quest’anno, anche se ora lo vedo più come un 50-50, perché il Liverpool è un’ottima squadra. È la finale perfetta per me, i miei due team. Il punto di forza del Real Madrid è l’esperienza che hanno in questo tipo di match, e giocatori decisivi come Cristiano Ronaldo, Isco e gli altri. Il Liverpool ha ottenuto risultati molto importanti contro le grandi squadre in questa stagione, ed è positivo per loro affrontare club ai massimi livelli. Forse non giocano così bene contro squadre che vogliono solo difendere e mettere i giocatori dietro la palla. Con un gioco naturale così veloce, possono battere chiunque”.

PALLONE D’ORO – Una battuta poi su Cristiano Ronaldo e Messi, i due giocatori che si contendono anche quest’anno il Pallone d’Oro, senza escludere però Salah, autore di una stagione incredibile e che proprio agguantando la Champions League potrebbe inserirsi nella lotta: “Credo che Ronaldo e Messi abbiano cambiato il calcio. Io sarei potuto essere il Pallone d’Oro forse quando Ronaldo stava iniziando al Manchester United o quando Messi iniziava Barcellona, ​​ma quando hanno raggiunto il loro livello più alto sarebbe stato impossibile. Forse ora ci sono giocatori che iniziano ad avvicinarsi al loro livello, perché stanno invecchiando, ma negli ultimi dieci anni sono stati molto al di sopra di tutti gli altri”.

MONDIALE – Infine una parola sull’Inghilterra e sul Mondiale che tra meno di un mese inizierà. Per Owen però la sua Nazionale non ha molte possibilità di vincere il titolo: “Non ho molta fiducia, ma lo spero. Penso che non abbiamo una squadra così buona come negli anni precedenti. Abbiamo Harry Kane, che è molto bravo e segna molti gol, ma abbiamo qualche dubbio come per esempio chi è il portiere titolare e questo è un problema. Inoltre ci sono già abbastanza infortuni, soprattutto a centrocampo. Una cosa positiva è che abbiamo avuto un po’ di fortuna con il sorteggio. Dovremmo essere in grado di raggiungere i quarti di finale senza dover vincere contro una squadra davvero grande. La verità è che penso che i giocatori non siano in grado di vincere contro squadre come Brasile, Spagna, Francia o Germania”.

Owen fa anche il fantino

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy