PSG, caso Thiago Silva: “Dio, fammi migliorare”. Anche la moglie punge Emery

PSG, caso Thiago Silva: “Dio, fammi migliorare”. Anche la moglie punge Emery

L’allenatore spagnolo ha lasciato in panchina il difensore e capitano dei parigini contro il Real Madrid

Commenta per primo!

Verso le 20 di ieri sera, quando sono uscite le formazioni ufficiali del match del Santiago Bernabéu contro il Real Madrid valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League, poi perso 3-1, nell’undici titolare del PSG, a sorpresa, non c’era Thiago Silva. Un’assenza che ha sorpreso diversi addetti ai lavori, ma probabilmente non i tifosi parigini che già nell’ultima in Ligue 1 sul campo del Tolosa hanno notato il proprio capitano in panchina. Col senno di poi, la domanda appare scontata: perché rinunciare ad uno dei più forti difensori del mondo nella tana di Cristiano Ronaldo e compagni? Con tutti il rispetto, il francese classe ’95 Presnel Kimpembe non ha fatto un figurone nel finale di gara, quando i campioni d’Europa hanno deciso di accelerare, dove magari sarebbe servita l’esperienza del brasiliano. Le scelte di Unai Emery sul pacchetto arretrato sono state definite “tattiche” dallo stesso allenatore spagnolo del club transalpino, una motivazione che non ha digerito la moglie dell’ex Milan che attraverso una “storia”, poi eliminata, su Instagram ha espresso così la sua delusione.

moglie thiago silva

Sempre attraverso il noto social network ha rincarato la dose proprio il nativo di Rio de Janeiro, che in maniera tanto ironica quanto sottile si è rivolto implicitamente all’ex tecnico del Siviglia chiedendo aiuto a Dio per migliorare, nonostante i 33 anni e una carriera piena di trofei collezionati tra Nazionale, Italia e Francia.

thiago silva

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy