Sampdoria, Giampaolo è carico: “Milan? Abbiamo le carte in regola per superare il turno…”

Sampdoria, Giampaolo è carico: “Milan? Abbiamo le carte in regola per superare il turno…”

“E’ un’occasione per noi e per i nostri tifosi, spero sia una bella partita”

di Redazione ITASportPress

Scende in campo la Sampdoria. Serie A ancora ferma per qualche tempo, tocca alla Coppa Italia dare il benvenuto al pallone nel 2019. Vigilia della sfida contro il Milan per i blucerchiati di Marco Giampaolo che, nella classica conferenza stampa, ha presentato la gara contro i rossoneri.

CARICO – “Ci sono tanti elementi positivi alla vigilia di questa partita: è un appuntamento al buio dopo la sosta, ma la squadra si è allenata bene: è un occasione perché giochiamo in casa e spero di superare il turno. Dobbiamo sempre scendere in campo con atteggiamento propositivo”. “I nostri tifosi sono un valore aggiunto, lo ripeto da due anni e mezzo: il sorteggio ci dà il vantaggio di giocare in casa, fino a quando potremo giocarcela ce la giocheremo”.

AVVERSARIO – “In campionato i rossoneri hanno un punto in più, quindi se guardassimo la classifica saremmo un pelo sfavoriti: verranno a giocare la partita e hanno qualità individuali di rilievo. In casa e in gara unica abbiamo carte da giocarci. La gara persa al Meazza in campionato non conta più”. Infine aggiunge: “Non credo che il Milan sarà distratto dalla Supercoppa o dal mercato: sono una squadra costruita per vincere”.

CRESCITA – “Test importante per noi? Esami ne avremo sempre, da qui fino alla fine. Ogni esame sarà quello buono, ogni gara sarà da vincere. Quando ti confronti con un avversario devi comunque metterci la faccia e devi dimostrare chi sei. Vale per domani e per le successive gare. Devi sempre essere competitivo”.

CHI GIOCA – “Se farò turnover? Il turnover non esiste: non bisogna sminuire il valore dei calciatori che giocano meno. La partita me la gioco con la miglior formazione possibile per questo momento. Posso dire che giocherà Rafael in porta più altri dieci”. Poi ribadisce il concetto: “Non si può stabilire chi è titolare e chi è riserva in questa squadra: ci sarà sicuramente chi giocherà di più e chi meno, ma tutti concorrono a portare il gruppo in alto”. Sugli infortunati: “Barreto e Bereszynski conto di recuperarli per la ripresa degli allenamenti di martedì prossimo”.

MERCATO – In chiusura, un pensiero sull’arrivo di Manolo Gabbiadini: “Credo che possa essere contestualizzato nel nostro progetto di calcio, per me non è un ala ma un attaccante vero e proprio e cercheremo di farlo integrare al meglio in un ambiente che tra l’altro conosce molto bene”. E in generale sul mercato invernale: “A gennaio migliorare la squadra credo che sia difficile, ma allargare la qualità della rosa e quindi delle alternative aumenta la competitività e il valore collettivo del gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy