Spezia, Di Carlo: “Bravi e ordinati, successo meritato”

Spezia, Di Carlo: “Bravi e ordinati, successo meritato”

Mimmo Di Carlo ci credeva, puntava sulla sua squadra e alla fine, dopo i calci di rigori, ha avuto ragione centrando per il secondo anno consecutivo gli ottavi della Tim Cup.

Commenta per primo!

Spezia agli ottavi di finale di Coppa Italia, Palermo eliminato. Mimmo Di Carlo ci credeva, puntava sulla sua squadra e alla fine, dopo i calci di rigori, ha avuto ragione centrando per il secondo anno consecutivo gli ottavi della Tim Cup. “Non era facile venire a Palermo e uscire con un risultato positivo, ma siamo stati bravi e ordinati fin dalle prime battute di gioco, capendo in che modo colpire i nostri avversari e restando sempre molto compatti e accorti in fase difensiva – spiega il tecnico dei liguri -. Abbiamo messo in campo il coraggio che serve per giocare partite come quella di oggi, tutti si sono sacrificati per il bene della squadra, gli attaccanti hanno fatto un grande lavoro in fase difensiva, ma allo stesso tempo si sono resi pericolosi e questo accade quando tutto il collettivo lavora bene. Siamo stati ordinati e abbiamo messo in mostra un’ottima condizione fisica unita aduna grande personalità; la qualità tecnica del Palermo era ovviamente superiore, ma noi abbiamo messo in campo organizzazione e voglia di scrivere una nuova pagina della storia di questa società”.

Il quinto rigore lo ha calciato il portiere Chichizola che dopo aver respinto la conclusione di Balogh ha battuto Fulignati. “E’ una sicurezza e al termine dei supplementari dentro di noi c’era la consapevolezza di essere forti e di poter passare il turno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy