Giovedì 24 Luglio 2014
EDITORIALE
Daily Network
© 2014
EDITORIALE

L'OCCHIO DEL GABBIANO- G. SPINESI: "CATANIA HAI COMMESSO L'ERRORE DI PARMA. MARAN SENZA COLPE. CORSA EUROPA NON COMPROMESSA MA..."

04.03.2013 11:37 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress  articolo letto 1416 volte

L'ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica "L'occhio del gabbiano".

E’ stato un Catania dai due volti come tutti hanno visto quello di ieri contro l'Inter. Nel primo tempo grande pressione, determinazione, copertura degli spazi e Inter alle corde. Meritavano anche un risultato più rotondo i rossazzurri. Nella ripresa è mancato il cinismo perché sul 2-0 Bergessio ha avuto la palla per chiudere il match. E’ stato bravo Handanovic a respingere la conclusione e da quel momento la partita ha cambiato volto. Al Catania dopo il primo gol di Alvarez ha avuto quasi paura dell’avversario cedendo alla distanza ma non per colpa dei singoli ma per un calo netto di tutta la squadra. Non mi sento di addossare ai difensori  le responsabilità dei tre gol dell’Inter. Per certi versi mi è sembrato di vedere la gara di Parma dove il Catania ha lasciato aperto il risultato fino alla fine non chiudendo il match. In carriera ho subito parecchie rimonte, mi ricordo quella di Bari dove avevamo chiuso 3-0 il primo tempo col Perugia e poi siamo stati sconfitti 4-3. Lo stesso con la Nazionale U21: si vinceva 3-1 col Portogallo e poi risultato capovolto sul 4-3. Sono quelle sconfitte cha fanno male. Al Catania brucerà più questa sconfitta al 90’ che le rimonte subite a Roma e Udine nonostante quei match sono finiti in parità.

BRAVA INTER- L’Inter di quest’anno non ha fuoriclasse ma ieri i ragazzi di Stramaccioni hanno dimostrato di avere spirito di squadra visto che si sono compattati nell’intervallo. Nella ripresa si sono volutamente allungati allargando il gioco creando l’uno contro uno esternamente e buttando palloni dentro l’area di rigore. Certo hanno avuto fortuna a punire il Catania che ripeto non è rimasto compatto adagiandosi al gioco della squadra di Stramaccioni.

EUROPA LEAGUE La frenata del Catania non pregiudica nulla in chiave Europa League anche se  Roma e Udinese hanno avvicinato il Catania. Certo adesso il calendario non dà una mano ai rossazzurri che andranno in casa della Juventus ma paradossalmente potrebbe essere un vantaggio perché gli stimoli saranno tanti per fare l’impresa.
 
MARAN- Il tecnico trentino non ha gestito male la partita, col senno di poi è tutto facile ma io non rimprovero nulla a Maran. E’ normale che un esame va fatto per come è maturata questa sconfitta dopo un primo tempo fantastico ma al Catania comunque vada la rincorsa all’Europa vanno fatti gli applausi. 

Un abbraccio 

Gionatha
 


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
 

SORPRESA: LA SERIE A "MINACCIA" LA LIGA

Sono oltre 127 milioni gli spettatori totali nei venticinque campionati più seguiti al mondo nella stagione 2013/14, stando a quanto si evince dalla relazione pubblicata da Pluriconsultoria sulle presenze negli stadi dei principali campionati del pianeta. A guidare la clas...

CATANIA, IL PUNTO SUL MERCATO

La chiusura del calciomercato estivo ancora è molto lontana. Il Catania ha già messo a segno molti colpi in...

ROMA: SANABRIA ACQUISTATO A TITOLO DEFINITIVO

Con una nota apparsa sul sito ufficiale, l'As Roma rende noto di aver sottoscritto con il Sassuolo il contratto per...

MILAN, GALLIANI: "INZAGHI VUOLE UN ATTACCANTE ESTERNO MANCINO"

L'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, all’uscita della Lega Serie A, ha rilasciato queste parole...

ESCLUSIVA - CAVASIN: "PER LO SCUDETTO C'È ANCHE LA FIORENTINA. MI ASPETTO UN'OTTIMA STAGIONE DELLA SAMPDORIA. SUL MIO FUTURO..."

Alberto Cavasin, ex mister, tra le altre, di Fiorentina e Sampdoria, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Luglio 2014.
 
Juventus 102
 
Roma 85
 
Napoli 78
 
Fiorentina 65
 
Inter 60
 
Parma 58
 
Torino 57
 
Milan 57
 
Lazio 56
 
Hellas Verona 54
 
Atalanta 50
 
Sampdoria 45
 
Genoa 44
 
Udinese 44
 
Cagliari 39
 
Chievo Verona 36
 
Sassuolo 34
 
Catania 32
 
Bologna 29
 
Livorno 25

   ITA Sport Press Norme sulla privacy