Akragas, Di Napoli a ISP: “Grande rispetto per il Catania. Domenica in campo con umiltà e coraggio”

Le parole del tecnico dei biancazzurri ai microfoni di ItaSportPress.it

Commenta per primo!

Domenica prossima l’Akragas giocherà contro il Catania. Un derby che i biancazzurri vogliono giocare al massimo delle loro possibilità per continuare nel periodo positivo. Ai microfoni di ItaSportPress.it interviene il tecnico dell’Akragas, Raffaele Di Napoli. Queste le sue parole: “Grande rispetto per il Catania e complimenti a Lo Monaco, Argurio e Rigoli. Anzi colgo l’occasione per svelenire un po’ il clima dopo alcune mie affermazioni che sono state leggermente travisate. Io ho massimo rispetto del Catania e non ho parlato di condizionamento arbitrale per via del suo blasone. E’ stata una fraintesa una mia risposta, mi dispiace per la società rossazzurra che rispetto. Sono anche contento che il direttore Lo Monaco mi conosca anche se mi definisce un tecnico giovane e inesperto. Spero di crescere”.

Che Akragas sarà rispetto a quello che ha affrontato i rossazzurri ad Agosto?
“Beh, ci sarà una differenza dal punto di vista mentale. Giochiamo questa gara con la mente sgombra con meno ansia rispetto alll’inizio della stagione. Abbiamo acquisito serenità e con coraggio e umiltà potremmo dire la nostra anche al Massimino”.

Chi teme maggiormente tra i rossazzurri?
“Temo tutta la rosa, il Catania è una squadra con un organico valido composto da giocatori di categoria. Già sarei contento se i miei ragazzi entrassero in campo senza paura”.

Dopo 5 giornate si può fare un piccolo bilancio della stagione?
“Ancora è un po’ presto. Il Foggia e il Lecce sono le squadre più attrezzate, ma ci sono anche Cosenza, Juve Stabia, Matera e anche il Catania. Si tratta di un campionato equilibrato e incerto fino alla fine”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy