Catania, Lo Monaco a ISP: “Ecco come ci muoveremo sul mercato. Novità abbonamenti e maglia firmata dai tifosi”

Catania, Lo Monaco a ISP: “Ecco come ci muoveremo sul mercato. Novità abbonamenti e maglia firmata dai tifosi”

L’amministratore delegato etneo ha fatto il punto sulla stagione che sta per partire

di Redazione ITASportPress

Manca poco all’inizio della nuova stagione calcistica per il Catania. L’ad Pietro Lo Monaco ai microfoni di Itasportpress.it ha spiegato quali sono le strategie della società in merito a nuovo allenatore, mercato, abbonamenti e ritiro.

SOTTIL – “Oggi firma il nuovo allenatore e domani lo presenteremo. Andrea è un tecnico vincente avendo centrato la promozione con il Siracusa in Lega Pro e poi col Livorno in B. Ha l’esperienza giusta per questi campionati ed è il tecnico che noi cercavamo. E’ motivatissimo anche perchè ha giocato a Catania e questo è un vantaggio perchè conosce bene l’ambiente. Abbiamo il dovere di mettergli a disposizione una squadra forte”

RITIRO – “Quest’anno vorrei portare la squadra lontano da Torre del Grifo per gli allenamenti. Abbiamo individuato una sede al centro Italia, ma manca la palestra e questo aspetto potrebbe essere determinante per la scelta della struttura. Probabile che ci sposteremo altrove”.

ABBONAMENTI – “La presenteremo la prossima settimana e vi anticipo qualche novità: abbiamo intenzione di lanciare il piano famiglia dove i figli avranno uno sconto importante. Uno avrà una riduzione del 50% l’altro non paga nulla se l’abbonamento lo sottoscriveranno il papà e la mamma. Riproporremo la giornata rossazzurra e in quella occasione giocheremo con una maglia speciale firmata da tutti i tifosi rossazzurri. Le prime due maglie non li cambieremo solo la terza sarà rinnovata. Lo sponsor principale rimane Domusbet anche se il decreto Dignità ci creerà qualche problema dalla stagione successiva. Francesco Di Paola, presidente dell’azienda di scommesse sportive è uno di famiglia e valuteremo insieme una strategia commerciale alternativa”

LUCARELLI – “Ho cambiato il tecnico perchè non si è raggiunto l’obiettivo e andare a riproporre lo stesso allenatore non mi sembrava giusto. Ma ci tengo a sottolineare che Lucarelli qui ha fatto un ottimo lavoro e chi lo prende si troverà un allenatore migliorato con un grande bagaglio di esperienza”

ARGURIO – “Abbiamo rinnovato di un altro anno il contratto al nostro direttore sportivo Argurio che si è legato al Catania fino al 2020. Ha fatto un ottimo lavoro la scorsa stagione in chiave mercato e gestione dello spogliatoio, quindi era giusto proseguire nel segno della continuità”.

MERCATO – “Cercheremo di far quadrare i conti e sotto questo aspetto abbiamo fatto passi da gigante. Non è finita visto che lavoreremo sempre per migliorare la situazione economica e patrimoniale del club. Questo significa che non abbiamo previsto un ritocco alle spese. Parlo di monte ingaggi e investimenti per la campagna acquisti. Prenderemo calciatori funzionali al gioco del tecnico. Dobbiamo costruire un organico che gli consenta di variare assetto tattico. Sottil ha utilizzato il 4-2-3-1, il 4-3-3 e il 3-5-2. Dell’attuale rosa partiranno Ripa, forse Tedeschi e i rientranti Caccetta e Pozzebon. Aya non si muoverà. In linea di massima gli altri sono tutti confermati. In entrata abbiamo contatti con diversi calciatori. Maiorino del Livorno? Costa troppo…”. 

Catania, un boato così non si sente da 12 anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy