Juventus, l’ex Anastasi a ISP: “Affrontare il Monaco come il Barça. Triplete? 80% di probabilità di farcela”

Juventus, l’ex Anastasi a ISP: “Affrontare il Monaco come il Barça. Triplete? 80% di probabilità di farcela”

L’ex attaccante del club bianconero è intervenuto in esclusiva ai microfoni di ITASportPress.it

La Juventus insegue il sogno chiamato Champions League. Dopo aver eliminato il Barcellona, a Nyon è avvenuto il sorteggio per le semifinali. La squadra di Massimiliano Allegri incontrerà il Monaco, squadra rivelazione di questa edizione della massima competizione europea. Il club campione d’Italia ha evitato Real Madrid e Atletico Madrid, ma la compagine monegasca è pur sempre temibile. In esclusiva ai microfoni di ITASportPress.it, è intervenuto Pietro Anastasi; l’ex attaccante bianconero ha affrontato diversi argomenti; ecco quanto dichiarato: “Penso che tutti i tifosi speravano di incontrare il Monaco, squadra che sulla carta è più debole delle altre. Ma sono arrivati in semifinale, e a questi livelli, non è mai semplice. Bisogna essere ottimisti e allo stesso tempo cauti. I giocatori di Jardim giocano molto bene a calcio, quindi la Juventus dovrà adottare lo stesso atteggiamento avuto con il Barcellona”.

Dunque per la Juventus è stato un bene evitare Real Madrid e Atletico Madrid?

“Per arrivare in fondo alla Champions League devi affrontare squadre forti. Personalmente sono contento di questo sorteggio, speravo che i bianconeri incontrassero il Monaco. L’Atletico Madrid è un po’ come la Juventus: mette in campo grande voglia e grinta. Mentre il Real Madrid ha giocatori di gran classe che possono fare la differenza. Ma io dico che adesso sono le altre squadre ad avere paura di questa Juventus”.

Il Monaco ha eliminato Manchester City e Borussia Dortmund: cosa deve temere la squadra di Allegri?

“L’approccio alla gara sarà fondamentale. Se la Juventus ripete la stessa prestazione avuta contro il Barcellona, con determinazione, voglia e spirito di sacrificio, non ci dovrebbero essere problemi. Sono sicuro che i bianconeri non abbasseranno la guardia, sarebbe l’errore più grande. Questa squadra vuole la finale”.

Facciamo un passo indietro. La Juventus vista contro il Barcellona ha impressionato diversi addetti ai lavori: cosa ha apprezzato maggiormente della compagine bianconera?

“L’aggressività nei primi minuti di gara. Non ha commesso l’errore del Paris Saint-Germain che ha aspettato nella propria area. I bianconeri hanno subito attaccato i blaugrana e soprattutto nei primi dieci minuti ha giocato alla grande. Poi ha preso il pallino del gioco il Barcellona, ma era comprensibile visto che si giocava al Camp Nou. L’approccio alla partita è stato perfetto, sembrava che per i primi minuti la Juve giocasse in casa”.

Anastasi, quanto è stato importante il cambio di sistema di gioco attuato da Allegri a gennaio?

“E’ stato importantissimo per diversi motivi. Mandzukic mette in campo grande generosità e non poteva stare in panchina. Higuain è stato pagato tanto ed è un giocatore importante. Dybala è l’astro nascente del calcio mondiale, quindi Allegri è stato molto intelligente. Penso che abbia parlato con questi giocatori invitandoli al sacrificio. Nessuno di loro meritava di stare fuori. I risultati si sono visti, il tecnico bianconero ha fatto la scelta giusta”.

Il sogno ‘Triplete’, adesso, non è così lontano…

Se prima del Barcellona, la Juventus aveva il 30/40% di possibilità, ora siamo passati al 75/80%. Mancano “solo” tre passi da compiere in Champions League, anche se nella finale di Coppa Italia contro la Lazio può succedere di tutto. Questa Juventus può conquistare tutti e tre i trofei, ci sono grandi possibilità”.

La società bianconera è soddisfatta del lavoro di Allegri: il tecnico livornese resterà anche nella prossima stagione?

“Qualche mese fa avevo detto che Allegri sarebbe andato via, invece adesso credo che resterà anche se dovesse vincere la Champions League. Nella prossima stagione si ritroverebbe già una squadra fortissima e con qualche acquisto il futuro della Juventus sarà roseo”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy