Legrottaglie a ISP: “Juventus, giusto confermare Allegri. La Champions? Per vincerla bisogna giocare in Spagna…”

Legrottaglie a ISP: “Juventus, giusto confermare Allegri. La Champions? Per vincerla bisogna giocare in Spagna…”

Nel corso di un’intervista esclusiva a Itasportpress.it, Nicola Legrottaglie, ex difensore della Juventus e Milan, ha detto la sua sulla squadra bianconera

di Redazione ITASportPress

La Juventus, per il settimo anno consecutivo ha conquistato lo scudetto. L’unica cosa che manca alla Vecchia Signora è la tanto desiderata Champions League. Ancora una volta, ad opporsi ai sogni bianconeri ci ha pensato il Real Madrid, questa volta ai quarti di finale. Una delusione presto ‘dimenticata’ dai tifosi che da 4 anni, in concomitanza con l’arrivo di Massimiliano Allegri, possono comunque vantare la vittoria del tanto ammirato ‘doblete’: scudetto e Coppa Italia. L’ex difensore della Juventus, Nicola Legrottaglie a Itasportpress.it, ha detto la sua sul campionato bianconero e guardato anche al futuro. 

BUFFON –  “L’addio di Buffon? Non sono io a dire se è giusto o meno. Penso che se lui ha scelto questa strada allora è giusto così. Se sono d’accordo le parti nessuno può giudicare. Hanno trovato l’accordo tra persone mature quindi condivido quello che hanno fatto”.

FUTURO DI ALLEGRI – “Se devi cambiare allenatore è perché ci sono delle condizioni tali che ti fanno cambiare, ma non credo sia questo il caso. Anzi, il fatto che hanno continuato a lavorare insieme è un bel segnale per tutto l’ambiente, come si dice “squadra che vince non si cambia”. Per come hanno dimostrato di essere bravi in questi anni è giusto che la Juventus si affidasse a un condottiero come Allegri”.

CHAMPIONS LEAGUE – “Come mai non riesce a vincere la Champions? Perché ci sono squadre fortissime in quel campionato lì. Non è come in Italia. Qui trovi solo qualche squadra rivale come poteva essere il Napoli. In Europa invece trovi 8 squadre al livello della Juventus e su 8 squadre solo una vince. Non è semplice vincere la Champions, al di là che il Real Madrid ne ha vinte 3 di fila… La Juventus però sta mettendo le basi per arrivare a competere, come già ha fatto in questi 2 anni, con quelle squadre lì, ma rimane un terno al lotto. Non è scontato che solo perché hai una squadra forte allora vinci la Champions, tutte le grandi squadre vincerebbero. Secondo me la Juve è ormai a quel livello quindi tanto di cappello per quello che hanno fatto”.

LA DIFESA BIANCONERA – “Rinforzare il reparto arretrato bianconero? Dipende da Benatia, se va via devono intervenire per forza e prendere un difensore del livello di Chiellini e Barzagli. In quel caso credo che interverranno, ma la Juventus in questo non sbaglia mai. Negli ultimi anni hanno sbagliato pochi giocatori. Marotta e Paratici avranno già individuato quei profili che possono fare al caso della Juventus”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy