N. Amoruso a ISP: “de Magistris alimenta polemiche. Orsato? Errori non clamorosi”

N. Amoruso a ISP: “de Magistris alimenta polemiche. Orsato? Errori non clamorosi”

“Higuain ha ammazzato i sogni del Napoli, ma soprattutto ha fatto gli interessi della Juventus”

di Redazione ITASportPress

Dopo una settimana si è ribaltato tutto in chiave Scudetto. Lo scontro diretto vinto all’Allianz Stadium aveva dato l’inerzia in favore del Napoli, ma il brutto k.o. maturato ieri al Franchi contro la Fiorentina e l’affermazione, tra mille polemiche, del Meazza contro l’Inter ha dato alla Juventus un vantaggio cospicuo: quattro punti di vantaggio quando mancano tre giornate alle fine.

Nicola Amoruso, che in passato ha vissuto sia la realtà bianconera che quella degli azzurri, analizza la corsa al titolo da due punti diversi; ecco quanto dichiarato dall’ex attaccante in esclusiva a ITASportPress.it:

NAPOLI – “Non mi aspettavo il crollo di Firenze, anzi, ero convinto di vedere un Napoli diverso. L’approccio non è stato bello, forse la gara vinta a Torino ha tolto tante energie mentali e fisiche: ho visto una squadra spenta nel momento più importante. Il Napoli finora ha fatto un campionato fantastico, ma per vincere c’è bisogno di maturità e qualcosa sotto questo aspetto manca: bisogna ancora crescere. Troppa euforia? Parliamo di una città che vive in maniera molto forte la squadra e questo ci sta, ma per festeggiare bisogna aspettare sempre l’aritmetica. La città di Napoli ha sentito lo Scudetto cucito sul petto, ma questo sogno è naufragato. Dietro la pesante sconfitta sul campo della Fiorentina c’è probabilmente la vittoria della Juventus contro l’Inter, ma una squadra in grado di vincere a Torino deve guardare solo a sé stessa: è stato un segno di debolezza. Lo sfogo di de Magistris? Mi fa strano che una persona come il sindaco alimenti queste polemiche, io guarderei più alle carenze del Napoli. Gli errori di Orsato in Inter-Juventus non sono clamorosi, il problema è che si guarda sempre agli altri: se il Napoli avesse vinto contro Roma, Sassuolo e Fiorentina le polemiche non ci sarebbero state. E ci tengo a ricordare anche che il Napoli, sulla carta, aveva un calendario favorevole. Futuro Sarri? Il Napoli gli ha dato la possibilità di allenare un grande club, è legato alla piazza e non andrà via, ma è necessario allargare e rinforzare la rosa, d’altronde anche lui l’ha già fatto capire in qualche intervista”.

 

JUVENTUS – “Scudetto in tasca? La Juventus ha sbagliato qualche partita, ma in questo momento della stagione viene fuori. Raramente sbaglia quando conta. Higuain ha ammazzato i sogni del Napoli, ma soprattutto ha fatto gli interessi della Juventus. Tra l’altro, i Mondiali sono alle porte e deve dare, in chiave Argentina, dei segnali confortanti. Higuain è lì per vincere e segnare, alla fine è stato determinante, ma a me è piaciuto soprattutto per l’atteggiamento perché aiuta i compagni e corre come un matto. Futuro Allegri? Sta bene a Torino, penso che rispetterà il contratto che lo lega alla Juventus”.

 

Gazzetta dello Sport, l’analisi di Andrea Di Caro in chiave Scudetto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy