Napoli, l’ex Aronica a ISP: “Conte erede di Sarri? I colonnelli stanno in caserma. Col VAR parlare di sudditanza è ridicolo”

Napoli, l’ex Aronica a ISP: “Conte erede di Sarri? I colonnelli stanno in caserma. Col VAR parlare di sudditanza è ridicolo”

“Torino? Mazzarri ha in mente un turnover, può essere arma a doppio taglio”

di Redazione ITASportPress

Lo Scudetto, la gara di domani contro il Torino del grande ex Mazzarri e, soprattutto, le recenti parole di Aurelio De Laurentiis che ha parlato a 360 gradi.

A tutto Napoli con Salvatore Aronica, che ha trattato questi argomenti d’attualità in esclusiva a ITASportPress.it; ecco quanto dichiarato dall’ex difensore dei partenopei:

SCUDETTO – “In linea di massima la Juventus raramente fallisce questi appuntamenti e credo che, a meno di disastri, vincerà il settimo Scudetto consecutivo. Il Napoli ha solo l’1% di possibilità di laurearsi campione d’Italia”.

TORINO – “Mazzarri ha in mente un turnover al San Paolo per testare i giocatori in chiave anno prossimo, ma questo può essere un’arma a doppio taglio perché ci sarà gente che vorrà mettersi in mostra”.

SARRI – “De Laurentiis ha affermato che aspetta una decisione da parte di Sarri, ma in fondo ha capito che il mister non ha intenzione di non rinnovare il contratto. Tuttavia, Sarri va solo ringraziato ed elogiato, purtroppo è andata così, ma bisogna iniziare a programmare la prossima stagione. Infatti, a tale proposito ha affermato di aver acquistato un attaccante che ha fatto 20 gol in un campionato estero e questo è un altro indizio della rottura con Sarri: il mercato si pianifica insieme all’allenatore…”.

CONTE – “Per De Laurentiis è un colonnello, ma i colonnelli devono stare nelle caserme. Parliamo di un grande allenatore, in grado di fare bene ovunque, ma in generale Napoli ha bisogno di uno che dia direttive e non di colonnelli”.

SUDDITANZA – “Per De Laurentiis c’è, visto che ha detto che uno ci pensa due volte prima di andare contro gli Agnelli e quindi contro la Juventus, ma tutto ciò mi sembra ridicolo: con il VAR la sudditanza non esiste. La Juventus investe ogni anno per migliorarsi e ha un organico di tutto rispetto, se non dovesse vincere nuovamente il titolo non sarà di certo grazie alla sudditanza”.

BILANCIO – “Il mio Napoli ha vinto la Tim Cup ed è arrivato agli ottavi di finale della Champions League. Con Sarri, invece, in tre anni nessun titolo: si fa bene, ma non si arriva fino in fondo. Voto alla stagione? 8”.

Fiorentina-Napoli, tripletta di Simeone e il telecronista fazioso reagisce così…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy