Atalanta, ecco l’arma in più per espugnare Sarajevo

Atalanta, ecco l’arma in più per espugnare Sarajevo

I nerazzurri in campo la prossima settimana per il match di ritorno del secondo turno di Europa League

di Redazione ITASportPress

L’Atalanta vuole continuare la strada in Europa League.  Per farlo bisognerà fare l’impresa a Sarajevo visto che ancora brucia la beffa di Reggio Emilia, con i bosniaci prima domati per un’ora dall’Atalanta e poi capaci di rimontare da 0-2 a 2-2 nel match di andata del secondo turno preliminare di Europa League. Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’arma in più per mister Gasperini è Matteo Pessina, ventunenne di Monza, 38 partite e 2 gol l’anno scorso nel suo solido campionato di Serie B con lo Spezia. Il nerazzurro era al debutto assoluto con l’Atalanta ed ha preso in mano il centrocampo con il piglio del veterano. Non si è limitato al taglia e cuci della linea mediana, ma in qualche circostanza ha anche ricamato suggerimenti per le punte. La mossa di inserire Pessina dal primo minuto ha spiazzato un po’ tutti. Ma il tecnico dell’Atalanta ha avuto ragione. Pessina è stato indiscutibilmente uno dei migliori in campo. Non ha faticato a mettersi in moto, non ha avuto esitazioni di fronte ad un esordio assoluto, addirittura in una prova dal sapore europeo. Adesso bisognerà ripetersi in Bosnia, un match in cui, oltre alla visione di gioco e alla tecnica che già possiede, serviranno anche risolutezza e temperamento di fuoco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy