Atalanta, Ilicic non ha dubbi: “Arrivare in Champions o vincere la Coppa Italia? Voglio alzare un trofeo…”

Atalanta, Ilicic non ha dubbi: “Arrivare in Champions o vincere la Coppa Italia? Voglio alzare un trofeo…”

“Zapata un goleador. Ci mancava uno che la buttasse dentro…”

di Redazione ITASportPress

Un’annata incredibile quella che sta vivendo la sua Atalanta. E Josip Ilicic è senza dubbio tra i protagonisti della splendida cavalcata nerazzurra alla semifinale di Coppa Italia e alle posizioni che contano per la qualificazione alla prossima Champions ed Europa League.

Il trequartista dei bergamaschi, intervistato da Sky Sport, ha fatto il punto sul finale di stagione che attende gli uomini di Gasperini, ammettendo una certa preferenza per il traguardo finale da ottenere.

TRAGUARDI – “Penso sia inutile parlare oggi di classifica, perché mancano ancora tante partite e serve ancora tanto impegno da parte nostra per qualsiasi obiettivo. Da ora in poi, un altro fattore determinante sarà anche il caldo che potrebbe complicare le cose. Per questo noi dovremo dare qualcosa in più e lavorare duramente fino alla fine. Quelle davanti a noi in classifica sono squadre forti che stanno bene, ma noi ci siamo guadagnati sul campo questa bella posizione in classifica. Sogno Champions? Per arrivarci dovremo fare ancora di più”. “Cosa sceglierei tra vincere la Coppa Italia e arrivare in zona Champions? Sceglierei la Coppa Italia perché è un trofeo che ho sfiorato ma che mi manca. Ho fatto due finali (Con Palermo e Fiorentina ndr) ed è bello giocare davanti a così tanta gente e vincere un trofeo. Voglio ripetere questa emozione e lo voglio fare in una società importante come l’Atalanta”.

COMPAGNI – Ma tra i punti forti dell’Atalanta c’è sicuramente il feeling tra i giocatori, in particolar modo tra quelli offensivi. Ilicic, però, spiega che l’intesa non è stata sempre scontata e che è servito lavorare duramente prima di ottenere risultati: “All’inizio abbiamo sofferto un po’. Zapata, per esempio, non ha capito fin da subito ciò che avrebbe dovuto fare con noi. L’anno precedente avevamo uno come Petagna, che faceva bene per la squadra anche se non riusciva a segnare tanti gol. Ora abbiamo Duvan che è un goleador, esattamente quello che ci serviva. Ci sono dei momenti in cui io e Papu Gomez tiriamo avanti la squadra. Lì è importante avere qualcuno davanti che sappia buttarla dentro. In generale ci troviamo tutti bene, ma la cosa importante è che giochi bene tutta la squadra e non solo il singolo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy