Krasnodar, la società: “Non abbiamo paura di andare in Turchia”

Krasnodar, la società: “Non abbiamo paura di andare in Turchia”

” Ciò che è successo è orribile, ma non dobbiamo mischiare la politica con il calcio”

Commenta per primo!

Dopo l’assassinio di Andrej Karlov, ambasciatore russo in Turchia, avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi, Aleksandr Mejtin, direttore della sicurezza dell’RFPL (Rossijskaja Futbol’naja Prem’er Liga, Prem’er Liga Russa), aveva avanzato l’idea di disdire tutti i ritiri invernali che i club di Prem’er Liga effettueranno in Turchia ed evitare quindi qualsiasi contatto a causa di queste controversie internazionali. Il Krasnodar, che a febbraio disputerà i sedicesimi di finale di Europa League con il Fenerbahçe, è il primo club ad esporsi sulla vicenda.
Il portavoce del direttore generale del club, Nurbij Chakunov, ha affermato che i neroverdi non hanno paura di volare in Turchia nonostante il triste accaduto: “Non abbiamo paura di volare in Turchia. Il Fenerbahçe è un club molto solido che può garantire la sicurezza della nostra squadra. Su questo non abbiamo dubbi. Ciò che è successo è orribile, ma non dobbiamo mischiare la politica con il calcio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy