Ajax, Ten Hag: “Noi giovani giochiamo da adulti. Ronaldo? Non si marca a uomo”

Ajax, Ten Hag: “Noi giovani giochiamo da adulti. Ronaldo? Non si marca a uomo”

Le parole del tecnico dei lancieri alla vigilia della sfida contro la Juventus

di Redazione ITASportPress

Erik ten Hag ci crede. Il passaggio del turno tra il suo Ajax e la Juventus si deciderà a Torino ripartendo dall’1-1 arrivato in terra olandese. Il pericolo numero uno resta Cristiano Ronaldo, ma il tecnico dei lancieri non intende cambiare il suo modo di vedere le cose “Non gli metterò un uomo addosso, non lo marcheremo a uomo, non lo facciamo mai con nessuno. Loro sono i favoriti, noi dobbiamo segnare, dobbiamo superare i limiti. Se giochiamo bene, però, possiamo fare bene. Faranno qualcosa di diverso, la scorsa settimana abbiamo controllato la gara ma non siamo riusciti a segnare più di un gol. Abbiamo difeso bene ma giocheranno bassi. Il mio piano? Credo che Allegri cambierà qualcosa, noi dobbiamo migliorare”.

FIDUCIA: Siamo giovani ma giochiamo come adulti. Lo abbiamo visto la scorsa settimana come contro il Real Madrid. Dobbiamo superare i nostri limiti. De Jong? Il giocatore deve decidere, non posso guardare nel suo corpo. Se il rischio sarà troppo grande, non lo rischieremo. Deciderà lui, Frenkie è sempre positivo. E’ un ragazzo così, anche nella vita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy