Arsenal, Wenger racconta: “Cominciò tutto con una barretta di cioccolato…”

Arsenal, Wenger racconta: “Cominciò tutto con una barretta di cioccolato…”

Il manager dei Gunners tocca quota 810 panchine in Premier, eguagliando il record di Sir Alex Ferguson

Commenta per primo!

Quella contro il Crystal Palace sarà una sfida storica per l’Arsenal e per Arsene Wenger in particolare. Il tecnico alsaziano toccherà infatti 810 panchine in Premier League, tante quante il recordman Sir Alex Ferguson.

Cominciò tutto il 12 ottobre ’96 contro il Blackburn, quando iniziò un viaggio che neppure Wenger, arrivato a Londra da semi-sconosciuto dopo gli inizi con il Monaco, poteva immaginare così lungo: “Se qualcuno mi avesse anticipato che dopo oltre 20 anni sarei stato ancora qui lo avrei preso per pazzo – ha raccontato Wenger al Mirror – Il calcio è una roulette russa, è impossibile fare previsioni”.

Sfizioso il ricordo relativo alla prima partita: “Ricordo che vietai alla squadra di mangiare barrette di cioccolata prima della partita. Sul pullman verso Blackburn i ragazzi in coro cantavano ‘Vogliamo indietro le nostre barrette Mars’. Ventuno anni dopo sono ancora qui: molte cose sono cambiate, la società è cambiata, il calcio è diventato molto più importante e i giocatori stanno sempre con le cuffie nelle orecchie: per fortuna lo scopo del calcio è rimasto sempre lo stesso”.

“Il calcio è un mix di dedizione e duro lavoro, ma anche fortuna – ha aggiunto Wenger – In 21 anni non ho mai saltato una partita, questo vuol dire che sono sempre stato in salute. Il mio pregio è quello di dedicarmi in tutto e per tutto al mio lavoro e la mia fortuna quella di stare in un club nei cui valori posso identificarmi”.

Wenger attore per beneficenza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy