F1, Alonso ‘la tocca piano’: “Mia sanzione dimostra il marcio di questo sport”

F1, Alonso ‘la tocca piano’: “Mia sanzione dimostra il marcio di questo sport”

La stoccata del pilota spagnolo prossimo all’addio

di Redazione ITASportPress

Fernando Alonso non le manda certamente a dire. Lo spagnolo della McLaren continua a togliersi un paio di sassolini dalle scarpe. Il pilota ha chiuso il Gp del Giappone in 14esima posizione , ma non sono mancate le polemiche. Una penalità di cinque secondi comminata all’asturiano dopo l’episodio avvenuto nei primi giri alla chicane con Lance Stroll. Nel tentativo di sorpasso, il canadese ha costretto il rivale ad andare all’esterno: prima sull’erba e poi nella via di fuga in ghiaia. Una manovra per la quale il pilota Williams è stato giudicato colpevole, sanzione di 5 secondi che lo stesso Alonso ha pagato a sua volta per aver tratto, a giudizio dei commissari, vantaggio durante il rientro in pista.

Penalità che ha fatto inorridire il due volte iridato di Oviedo. “Quando l’altro pilota viene a scusarsi con te è ancora più difficile capire la decisione“ – ha dichiarato Alonso alla tv spagnola – “Ma sapete, è così che la F1 si dimostra pessima”. Alonso ha tuonato ancora: “Nelle decisioni, nella casualità e nella pura coerenza. All’ultima curva stai frenando, un altro pilota non ti vede e viene a scusarsi dopo che ti ha mandato sulla ghiaia, ma tu ti prendi lo stesso una penalità. È un peccato. Non mi ha visto. Un conto è se invece l’avesse fatto di proposito, tuttavia si è trattato solo di una situazione sfortunata. Un incidente di gara. Alla fine non è cambiato quasi niente perché invece di 14° forse avrei concluso 12°, ma è così che vanno le cose”, riporta As.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy