Ferrari, Leclerc rivela: “Ero in barca, ho saputo per telefono. Emozionato, ma pronto”

Ferrari, Leclerc rivela: “Ero in barca, ho saputo per telefono. Emozionato, ma pronto”

A Sky Sport, il pilota monegasco racconta come è venuto a conoscenza della passaggio alla Rossa

di Redazione ITASportPress

La notizia era nell’aria ormai da un paio di mesi, ma ieri sono stati sciolti tutti i dubbi. Charles Leclerc sarà un pilota della Ferrari, esattamente il 95° della storia del Cavallino Rampante e dal 2019 prenderà il posto di Kimi Raikkonen accanto a Sebastian Vettel. Il pilota monegasco, 21 anni il 16 ottobre, ha raccontato, a Sky Sport, l’emozione di un’eredità così pesante, partendo dal modo in cui è venuto a conoscenza del suo approdo a Maranello.

LA CHIAMATA DELLA VITA – Tutto si è svolto al telefono, con quella che per Charles è stata la telefonata più importante della sua carriera. “Ero sulla barca di un amico, che tra l’altro faceva molto rumore. A quel punto gli ho chiesto di spegnere il motore perché era una telefonata importante. Maurizio mi ha annunciato tutto sulla scelta dei piloti. Poi è stata solo gioia e ho chiamato mia mamma ed i miei fratelli”, ha ammesso con candore il pilota monegasco. Il “Maurizio” in questione è Maurizio Arrivabene, team principal della Rossa.

JULES BIANCHI – E il pensiero di Leclerc è corso subito al papà ma soprattutto a un pilota, nonché amico, che non c’è più: “Ho pensato a due persone che mi hanno aiutato tanto, mio padre e Jules Bianchi, che forse sarebbe potuto essere al mio posto il prossimo anno. Sicuramente cercherò di fare bene per loro e sono contento dell’opportunità. Jules mi ha fatto conoscere Nicolas Todt che poi ha preso la mia carriera in mano e con la Ferrari mi ha aiutato ad essere dove sono adesso”.

OBIETTIVI – Diventare pilota della Rossa non è cosa che capita tutti i giorni e Charles lo sa. “E’ un grande onore far parte di questa Scuderia, dove hanno corso grandi piloti. Non vedo l’ora di cominciare la nuova stagione. L’obiettivo è quello concentrarmi su me stesso e non pensare a ciò che la gente si aspetta da me”.

COMPAGNO SEB – E non va dimenticato che Leclerc condividerà il box con un certo Sebastian Vettel, quattro volte campione del mondo. “Essere accanto a Sebastian sarà una grande opportunità per rimparare da un campione. Quella sarà di sicuro una grande chance”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy