Genoa, durante Italia-Ucraina cori contro presidente Preziosi: “Non siamo giochi preziosi”

Genoa, durante Italia-Ucraina cori contro presidente Preziosi: “Non siamo giochi preziosi”

Durante l’amichevole tra le due squadre, dalla gradinata attacco al numero uno del Genoa, dopo l’esonero del tecnico Ballardini

di Redazione ITASportPress

La situazione in casa Genoa non è di certo tra le più tranquille. La società rossoblu ieri ha comunicato l’esonero del tecnico Davide Ballardini e di aver affidato la guida della squadra a Ivan Juric, mister croato che già per due volte è stato al timone dei Grifoni.

La tifoseria non sembra aver preso bene la scelta del presidente Enrico Preziosi. Almeno a giudicare da quanto accaduto allo stadio Marassi, nel corso dell’amichevole Italia-Ucraina. Dalla Gradinata Nord, solitamente occupata dai tifosi genoani, si sono levati cori il numero uno della società.

I tifosi presenti oltre al coro «Noi non siamo giochi preziosi» hanno intonato anche un coro offensivo verso la famiglia del presidente per prendere le distanze dai recenti movimenti societari. Vicinanza, invece, nei confronti di Ballardini, supportato con parole di sostegno, accompagnate dal coro «Genova, Genova».

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-12852382 - 1 settimana fa

    e vorrei vedere…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy