Germania, Ozil e il caso della foto con Erdogan: sua ex scuola rifiuta visita

Germania, Ozil e il caso della foto con Erdogan: sua ex scuola rifiuta visita

Non c’è pace per il giocatore tedesco

di Redazione ITASportPress

Non ne va una giusta a Mesut Ozil. Dopo aver abbandonato la Nazionale tedesca, per presunti comportamenti razzisti e atteggiamenti di mancanza di rispetto nei suoi confronti e aver diviso l’opinione pubblica, per il centrocampista dell’Arsenal c’è un ritorno al passato e a un episodio che aveva già sollevato un polverone, anche politico. Ossia la foto, scattata insieme al presidente turco Erdogan e a un altro giocatore, Gundogan, anche lui travolto dallo stesso destino.

Gundogan,-Ozil

A distanza di diversi mesi, precisamente dal 15 maggio, giorno in cui venne scattata la foto, la questione si riapre, e di mezzo ci finisce anche una visita alla sua ex scuola di Gelsenkirchen, annullata per timore di ritorsioni nei suoi confronti durante l’incontro pubblico.

L’EX INSEGNANTE – Il quotidiano britannico Daily Mail ha raccolto anche il commento di Christian Krabbe, ex insegnante d’inglese del giocatore. Parole che lo sostengono ma che al tempo stesso denotano una situazione poco tranquilla. “Mesut è sempre stato ben radicato in Germania. Da giovane ha pagato un viaggio di classe per i suoi amici a Londra con il primo stipendio che prese allo Schalke a 17 anni. E la maggior parte di quei ragazzi non aveva mai lasciato Gelsenkirchen. È una brava persona, riguardo alle accuse non dirò se ha ragione o torto, non mi interessa. Penso solo che al momento abbia bisogno di stare al sicuro, e forse la Germania attualmente non è il posto migliore per lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy