Figo: “Non ho un buon ricordo di Mancini, non mi identifico in lui”

Figo: “Non ho un buon ricordo di Mancini, non mi identifico in lui”

Le parole dell’ex centrocampista portoghese dopo la notizia dell’arrivo del tecnico di Jesi sulla panchina azzurra

di Redazione ITASportPress

Ormai è ufficiale: Roberto Mancini è il nuovo ct della Nazionale italiana. Dopo la notizia, confermata nei giorni scorsi, in molti hanno commentato la decisione della Federazione. Tra i tanti, anche Luis Figo, che ha condiviso con il tecnico di Jesi un breve periodo all’Inter: nel 2005, l’ex asso portoghese ha lasciato il Real Madrid per approdare nella Milano neroazzurra, all’epoca allenata dal Mancio.

Durante un’intervista ai microfoni di Sky Sport, Figo ha svelato alcuni retroscena sul suo rapporto con il tecnico: “Spero possa tornare in alto, ma non mi identifico con Mancini – ha ammesso il 45enne, che ha poi continuato – “Se devo essere sincero non ho un buon ricordo di Roberto Mancini, non è stata una bella esperienza per me. Non mi identifico con lui, ma faccio il mio in bocca al lupo all’Italia, è una squadra forte e merita di tornare in alto”.

Il portoghese ha poi parlato del campionato, che sta per concludersi: “Il Napoli sta lavorando bene ma ancora una volta la Juventus ha dimostrato di essere la più forte, è una grande supremazia la loro. Ne ha beneficiato lo spettacolo quest’anno, con la lotta aperta fino alla fine. Inter? All’inizio sono partiti benissimo, poi una fase di crisi l’ha riportata giù in classifica. Speriamo per la Champions League, perché sarebbe importantissimo. Sinceramente non mi aspettavo questo tipo di calo dall’anno del Triplete in poi, evidentemente qualcosa non è andata per il verso giusto tra Moratti e le nuove proprietà”.

FIGO: “INTER, DEVI TORNARE IN CHAMPIONS”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy