Juventus, Buffon: “Ritiro? Sarei disonesto se dicessi di non avere paura…”

Juventus, Buffon: “Ritiro? Sarei disonesto se dicessi di non avere paura…”

Nel corso di un’intervista realizzata da Pique, il portiere azzurro ha raccontato le sensazioni sul suo futuro

di Redazione ITASportPress

Mancano solo poche ore all’attesissima conferenza stampa di Gianluigi Buffon. Domani, infatti, il capitano bianconero svelerà la decisione legata al suo futuro. Qualche settimana fa, però, il portierone della nazionale si è raccontato ai microfoni di The Player’s Tribune: raggiunto a Torino da Gerard Pique, che in quell’occasione ha vestito i panni di giornalista, ha svelato le sue intenzioni sul futuro e i sentimenti che circolano nella sua testa all’idea di un possibile ritiro.

“Nessuna sorpresa. Penso che alla mia età devi valutare la situazione di mese in mese, una settimana alla volta. Perché è importante per un atleta che ha sempre giocato al top fare il proprio meglio, lottare per essere il migliore, per rimanere al vertice. Devi stare fisicamente bene perché non vuoi fare brutte figure. Sono Buffon e voglio esserlo fino all’ultimo minuto. Quando non lo sarò più, me ne andrò. In ogni caso ho avuto una grande carriera. Sarei disonesto se dicessi che non ho paura del ritiro. Ma in fondo sono calmo e mi sento in pace e il giorno in cui smetterò troverò un modo per non annoiarmi e tenermi impegnato. L’unico problema è che la mia vita è stata organizzata per 23 anni, ogni mattina avevo la mia tabella, ma quando hai davanti 24 ore senza fare niente, ecco, quello potrebbe essere un problema”.

Buffon ha inoltre rivelato di voler continuare a far parte del mondo del calcio, magari come dirigente o tecnico: “Mi piacerebbe seguire qualche corso per diventare dirigente, manager o allenatore, per scegliere poi cosa fare senza fretta”.

JUVENTUS, NON C’E’ SCUDETTO SENZA BUFFON

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy