Morte Nicky Hayden: condannato a un anno l’investitore del pilota

Morte Nicky Hayden: condannato a un anno l’investitore del pilota

La sentenza emessa oggi

di Redazione ITASportPress

Poco più di un anno fa, esattamente il 17 maggio 2017 ci lasciava prematuramente Nicky Hayden, ex campione di MotoGp. Oggi è arrivata la sentenza per l’automobilista che lo investì. Un anno di reclusione con pena sospesa, ritiro della patente di guida e pagamento delle spese legali. Questa la condanna inflitta dal giudice del Tribunale di Rimini al 30enne romagnolo che causò l’impatto con lo statunitense.

IMPATTO — Hayden, che era in bici sulle strade di Misano, morì 5 giorni dopo quel terribile scontro. Secondo quanto emerso dalle indagini, Hayden non avrebbe rispettato lo “Stop” e l’auto che viaggiava sulla strada principale avrebbe superato il limite dei 50 km/h.
Il pubblico ministero, che aveva formulato l’accusa di omicidio stradale nei confronti dell’automobilista, aveva richiesto un anno e due mesi di reclusione, riconoscendo già tutte le attenuanti del caso. Il processo si è svolto con rito abbreviato e dunque la pena sarà ridotta di un terzo.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy