Napoli, De Laurentiis: “Campionato falsato e scippato. Cavani? Si riduca l’ingaggio e ne riparleremo”

Napoli, De Laurentiis: “Campionato falsato e scippato. Cavani? Si riduca l’ingaggio e ne riparleremo”

Le parole del presidente partenopeo durante l’incontro con i tifosi

di Redazione ITASportPress

Al margine dell’incontro con i tifosi a Dimaro, Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti hanno risposto alle domande dei presenti. Il presidente del Napoli è tornato a parlare del campionato e del grande ex Edison Cavani. Di recente, si è parlato di un possibile ritorno del Matador, ma il primo tifoso napoletano ha frenato le tante voci. Ecco quanto riportato da Tuttomercatoweb.com: “Noi veniamo fuori da un calcio malato da decenni, inquinato e malato, in cui nessuno ha fatto mai un mea culpa vero. Siamo passati attraverso Calciopoli. Abbiamo un calcio sottomesso ad una centrale di Singapore che fattura milioni e milioni in nero. Abbiamo difficoltà a creare quell’etica che servirebbe. Abbiamo azzerato la Lega, ora la stiamo ricostruendo. Abbiamo azzerato la FIGC e ora vorrei che si ricostruisse in maniera seria. Il campionato di quest’anno è stato falsato ed è stato scippato, ma è come se l’avessimo vinto. Noi apparteniamo a quelli che Totò chiamava ‘La banda degli onesti’. Si dovrebbe entrare in un discorso troppo tecnico e di critica acuta per la gestione della rosa, ma non voglio riaprire ferite che si sono ormai rimarginate”.

Infine il Patron azzurro ha escluso un eventuale ritorno di Cavani: “Io so che tutti voi vorreste Cavani, ma sgombriamo il campo. Cavani guadagna 20 milioni ogni 10 mesi. Avere Cavani e non far giocare gli altri, soprattutto ora che Ancelotti si è insediato, non sarebbe buono. Una squadra è fatta di 11 giocatori, non di uno. Guardate Higuain, con lui non abbiamo vinto. Lui ha fatto il record ed è andato a guadagnare il triplo, ma noi non abbiamo vinto. Noi negli anni stiamo facendo degli assist a chi lavora da noi. Se Cavani mi chiama, si riduce l’ingaggio e mi mette in condizione di parlare col PSG, vedremo se il club vorrà cederlo. Nonostante lui abbia una parte di famiglia qui, quando c’era da andare via per guadagnare il triplo è andato via. Noi siamo quelli delle tre C: cervello, cuore e cog…”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy