Napoli, Mertens: “Maradona ha fatto la storia, io sono solo Dries. Sullo scudetto…”

Napoli, Mertens: “Maradona ha fatto la storia, io sono solo Dries. Sullo scudetto…”

L’attaccante belga: “Si possono fare paragoni con le reti, non con i giocatori. Il mio livello è un altro”

Commenta per primo!

Tutto iniziò lo scorso anno con la perla messa a segno nella vittoria contro il Torino al “San Paolo”. Un meraviglioso pallonetto che si è spento alle spalle di Hart e via con i paragoni con Diego Armando Maradona, idolo assoluto dei tifosi del Napoli. Dries Mertens nel suo nuovo ruolo da centravanti ha conquistato la platea azzurra, mettendo a segno gol a ripetizione: in questo inizio di stagione sono già nove le reti, sette in sette partite di campionato, ma per l’attaccante belga non è abbastanza per essere avvicinato al “Pibe de Oro”. In un’intervista rilasciata al Guerin Sportivo, l’ex PSV Eindhoven ha dichiarato: “Spossono fare paragoni con le retinon con i giocatori. A me fa piacere, ma ho tanto rispetto: Maradona è una leggenda e ha fatto la storia del palloneil mio livello è un altro. Io sono solo Dries, resto con i piedi per terra ed aiuto la squadra. Da queste parti il calcio è seguito in modo pazzesco. Mi piace come si vive qui, amo il mare, il cibo, tutto. Adoro uscire e conoscere gente nuova”

MILIK E SCUDETTO – Mertens ha parlato anche dell’attaccante polacco, infortunatosi al crociato e della lotta scudetto: “Sfortunatissimo, tifiamo per lui. Corsa scudetto? Sono concentrato sul Napoli, non sulla Juve. Dobbiamo dare tutto e non concedere nulla. Comunque la Juve non è l’unica squadra da battere, ci sono gli altri club. La Roma è forte e fa sempre grandi partite. Nainggolan fa la differenza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy