Sampdoria, Giampaolo: “Poco determinanti con le ‘piccole’. Ho ricevuto una chiamata da Napoli, ma…”

Sampdoria, Giampaolo: “Poco determinanti con le ‘piccole’. Ho ricevuto una chiamata da Napoli, ma…”

Le parole del tecnico blucerchiato dopo la sconfitta contro il Sassuolo

di Redazione ITASportPress

Al Mapei Stadium, il Sassuolo supera la Sampdoria di Giampaolo per 1-0 grazie alla rete di Politano. Niente da fare per i blucerchiati che speravano nei tre punti per continuare la corsa per un piazzamento per l’Europa League.

Al termine della gara, il tecnico della Samp ha commentato la prestazione dei suoi ragazzi ai microfoni di Sky Sport: “Purtroppo non abbiamo avuto pericolosità offensiva, abbiamo fatto un sterile possesso palla, senza essere mai pericolosi. Eravamo a mezzo servizio: l’unico che stava bene era Kownacki, Quagliarella e Caprari non stavano bene e i gol li fanno gli attaccanti. Abbiamo tenuto il campo, ma non siamo mai stati pericolosi. Abbiamo cullato un sogno. Dovevamo vincere e forse ci siamo arrivati nel modo peggiore per una carenza offensiva. Ci siamo anche tolti delle belle soddisfazioni. In qualche occasione si poteva far meglio, in altre siamo andati anche oltre e alla fine forse ci meritiamo quello che è stato nelle nostre corde. Oggi la sconfitta si aggiunge a quella che abbiamo maturato. Non siamo stati determinanti con le “piccole”. È un dato di fatto su cui dobbiamo riflettere. Abbiamo tolto 6 punti ad Atalanta e Fiorentina, 4 alla Roma e 3 alla Juventus, ma ne abbiamo dati 6 al Sassuolo”, – ha dichiarato il tecnico che ha poi ammesso di non aver avuto contatti con il Napoli per la panchina degli azzurri – “L’unico presidente che mi ha chiamato è stato Massimo Ferrero. Ho ricevuto una chiamata da Napoli, ma solo per andare a ritirare un premio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy