Lecce, ds Meluso: “Campionato non chiuso anche in caso di successo contro il Catania”

Lecce, ds Meluso: “Campionato non chiuso anche in caso di successo contro il Catania”

I pugliesi hanno un vantaggio di 4 punti sulla squadra siciliana che incontreranno il 21 gennaio in casa

Il Lecce aspetta il Catania alla ripresa del campionato. Dalla sfida del 21 gennaio probabilmente si saprà di più sulla reale forza della capolista che vuole ulteriormente rinforzarsi nel mercato invernale come spiega alla Gazzetta dello Sport, il ds Meluso: «Non ci saranno grandi stravolgimenti a gennaio. Per due motivi. Intanto, tutte le società sono sempre vincolate alla regola degli under. Poi, di solito, per rinforzare una squadra si cerca di intervenire nel reparto avanzato. Ma Lecce, Catania e Trapani hanno ottimi attaccanti e non sarebbe facile migliorare dei reparti offensivi già molto forti».

A proposito di attaccanti, soprattutto Caturano ha ancora tanti estimatori. Potrebbe partire qualcuno dei pezzi pregiati?

«No, perché stiamo inseguendo un obiettivo importante e non ci priveremo degli elementi più rappresentativi. Negli ultimi tempi abbiamo ricevuto offerte considerevoli, non solo per Caturano, ma anche per altri ragazzi come Cosenza o Mancosu. I rinnovi dei contratti di dicembre sono un segnale di solidità e continuità del progetto».

Vista la classifica, pensa a un duello tra Lecce e Catania per la promozione?Oil Trapani può ancora dire la sua?

«Il campionato è apertissimo per diverse squadre. E non si chiuderebbe nulla, nemmeno se battessimo il Catania dopo la sosta. Guai a cullarsi, bisogna sempre andare alla ricerca quasi feroce del risultato. Sotto questo aspetto, Liverani è una garanzia. Stiamo lavorando in grande sintonia. Fabio arriverà ad allenare in Serie A»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy