Serie C, il pallone si è sgonfiato anche al Nord. Tanti club in crisi

Serie C, il pallone si è sgonfiato anche al Nord. Tanti club in crisi

Tanti club del Nord Italia stanno fallendo. Un segnale di una crisi che non risparmia nessuno

Il Messina è solo l’ultima squadra in ordine cronologico a fallire, ma da tempo il calcio al Sud è in crisi terminale. Le piazze che resistono a testa alta, e comunque con tante difficoltà, sono poche e sempre di meno. La crisi economica, la crisi del calcio e i club falcidiati dai debiti non danno tregua e il meridione soffre, in campo e fuori, più che altrove. Ma c’è un’altra triste realtà che vede in profonda crisi anche i club di piazze ricche del Nord come Como e Mantova. Ma c’è dell’altro: il Lecco è appena stato comprato a un’asta fallimentare. Lo scorso anno il Pavia è sparito e ripartito dall’Eccellenza. Monza e Varese sono fallite nel 2015. Il Fanfulla di Lodi è fallito nel 2015 e si è fuso con il Cavenago. Il Brescia ha rischiato di sparire nel 2015. Delle società di calcio delle dodici città (ex) capoluogo di provincia in Lombardia, otto hanno vissuto o stanno vivendo momenti difficili. Tranquille Bergamo, Milano, Cremona e, nel suo brodo dilettantistico, Sondrio. Nella ricca Lombardia, dove le squadre di Milano sono di proprietà cinese, è dura stare in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy