Sicula Leonzio, chiesto utilizzo stadio Massimino di Catania per le partite casalinghe. Rigoli torna al Cibali?

Sicula Leonzio, chiesto utilizzo stadio Massimino di Catania per le partite casalinghe. Rigoli torna al Cibali?

Si attende una risposta del Comune di Catania per la concessione dell’impianto di Piazza Spedini

Dopo aver ottenuto la promozione in Serie C, l’obiettivo della dirigenza della Sicula Leonzio è quello di trovare presto un impianto dove poter giocare le partite casalinghe in vista dell’inizio della nuova stagione. Lo stadio comunale non ha ancora l’omologazione e per evitare problemi, secondo quanto appreso da Itasportpress, la dirigenza bianconera ha chiesto al Comune di Catania l’autorizzazione per poter giocare allo stadio “Angelo Massimino”, in attesa che vengano completati gli interventi per adeguare la struttura di Lentini.  A Catania si è tenuta una prima riunione in Municipio per la richiesta della concessione dello stadio alla Sicula Leonzio. Si attende una risposta. Non c’è ancora una presa di posizione ufficiale del Catania Calcio, ma in considerazione che a curare l’impianto di Piazza Spedini è proprio il sodalizio etneo, che di recente ha pagato circa 20 mila euro per il nuovo sistema di telecamere, è realistico pensare come l’ad Lo Monaco vada su tutte le furie se la Sicula Leonzio giochi al Cibali le gare interne. Tra l’altro sarebbe paradossale che Pino Rigoli, futuro tecnico della Sicula Leonzio, tornerebbe a sedersi sulla panchina del Massimino dopo aver allenato la scorsa stagione il Catania.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy