Sicula Leonzio, Leonardi: “Rigoli non è a rischio, ma contano i risultati”

Sicula Leonzio, Leonardi: “Rigoli non è a rischio, ma contano i risultati”

Le parole del presidente del club bianconero in conferenza stampa

Commenta per primo!

Momento difficile per la Sicula Leonzio in campionato. In conferenza stampa parla il presidente Giuseppe Leonardi:

RACING FONDI: “Dal ritorno dalla trasferta di Fondi ho sentito e letto tante cose. Di allenatori accostati e proposti a guidare la panchina della Sicula Leonzio, totalmente fantasiosi e privi di fondamento. Ritengo che noi abbiamo una guida tecnica importante, abbiamo piena fiducia nei confronti di mister Rigoli e allo stesso tempo è chiaro che ci vogliono i risultati. A Fondi abbiamo creato 5 palle gol che avrebbero meritato maggior credito e fortuna. La nostra è una squadra in salute, che riesce a giocare la palla e a trovare la porta. Occorre più concentrazione nei momenti topici del match, il gol che abbiamo subito a 20 secondi dalla fine del primo tempo andava assolutamente evitato e ha influito sull’evolversi del match. Anche nel finale quel colpo di testa di Davì ribattuto sulla linea da Corvia è il segnale che la fortuna non ci sta assistendo ma nel nostro processo di alti e bassi, più bassi che alti, dobbiamo invertire la rotta”.
CASERTANA: “Contro la Casertana mi aspetto una squadra che faccia la partita e un po’ di fortuna che non guasta. Abbiamo un organico di tutto rispetto, è chiaro che i punti contro Rende, Racing Fondi, Fidelis Andria, Casertana, valgono doppio e non è possibile fare punti esclusivamente contro Catania, Trapani o Matera. Mi aspetto una reazione immediata da questo gruppo, composto da individualità importanti e da talenti su cui abbiamo puntato forte per vestire la maglia bianconera”
ILLUMINAZIONE: “Con il Sindaco Saverio Bosco interloquiamo spesso. Abbiamo ordinato le Torri Faro ma non è come accendere una lampadina. Ci vorrà del tempo per l’ancoraggio e per l’installazione definitiva. La società ha mostrato interesse per questo investimento importante ai fini economici”
TIFOSERIA: “Molti tifosi non hanno chiesto il rimborso dell’abbonamento perchè hanno compreso le problematiche che sta attraversando la società. A loro chiedo di non abbandonarci e di sostenerci come finora hanno sempre fatto anche lontano da Lentini, a Catania o in trasferta, fino a Fondi dove alcuni ragazzi sono stati encomiabili. Quattro anni fa non vi era più nulla, ad oggi posso dire che c’è stato privato, temporaneamente, un gioiello. Capisco il momento socioeconomico che viviamo e le difficoltà che attraversano i nostri tifosi. A tal proposito, posso dire che i nostri ultras sono tifosi. In 4 anni a Lentini non è mai accaduto nulla, hanno sempre mostrato il lato buono della parola ultras che a mio avviso appartiene alle frange più estremiste e a coloro i quali ledono e danno vita ad atti di violenza”.
STADIO MASSIMINO: “Stiamo lavorando per far accedere i tifosi bianconeri allo stadio “Angelo Massimino”. Il Questore di Catania, unitamente al capo di Gabinetto, si è mostrato sensibile alla nostra società e alle traversie che stiamo vivendo. Paghiamo la severità delle leggi vigenti e confidiamo nel buon senso per ritornare a beneficiare del contributo dei nostri tifosi”.
SETTORE GIOVANILE: “Il progetto c’è, è vivo ed è futuribile. Ci siamo distratti per l’insorgere di tante problematiche che ne hanno rallentato la fattiva realizzazione ma pensiamo ad una casa della Sicula Leonzio che riparta dai propri giovani e da un campo ove possa allenarsi quotidianamente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy