Rio 2016, arrivano le scuse di Lochte: “Dovevo essere più attento e sincero”

Rio 2016, arrivano le scuse di Lochte: “Dovevo essere più attento e sincero”

Le parole del nuotatore americano dopo la storia della finta rapina a Rio.

di Redazione ITASportPress

“Voglio scusarmi per il mio comportamento dello scorso weekend, per non essere stato più attento e sincero nel descrivere gli eventi di quella mattina e per aver distolto l’attenzione dai tanti atleti che realizzano il sogno di partecipare alle Olimpiadi”. Ryan Lochte rompe il silenzio e via Instagram fa mea culpa per la storia della finta rapina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy