Rio 2016, Setterosa sugli scudi: battuta la Russia e quarti contro la Cina

Rio 2016, Setterosa sugli scudi: battuta la Russia e quarti contro la Cina

L’Italia travolge la Russia 10-5, vince il girone e approda ai quarti di finale, dove il giorno di ferragosto alle 23.20 affronterà la Cina

di Redazione ITASportPress

L’Italia travolge la Russia 10-5, vince il girone e approda ai quarti di finale, dove il giorno di ferragosto alle 23.20 affronterà la Cina, ultima dell’altro raggruppamento. Soffre un po’ in avvio, ma col passare dei minuti conquista campo e fa sua la partita. Molto attenta in difesa, lucida in attacco sia in parità che in superiorià numerica (4/8). Tripletta di Bianconi, doppiette di Garibotti, Queirolo e Emmolo, gol di Cotti (quello forse decisivo, dell’ 8-4, a quattro secondi dalla fine del terzo tempo). Per dirla come il commissario tecnico Fabio Conti: “vinta la terza finale, ne mancano tre”. A cominciare da quella di lunedì con le asiatiche di Rick Azevedo. Italia e Cina si conoscono bene per essersi spesso allenate insieme; l’ultima volta nel collegiale di fine giugno al Centro Federale – Polo Natatorio di Ostia, concluso con il test match al Centro Federale Unipol BluStadium di Avezzano vinto dalle azzurre 14-6.
Russia-Italia 5-10
Russia: Ustyukhina, Glyzina 1, Prokofyeva, Karimova, Borisova, Gorbunova, Lisunova 1, Simanovich, Timofeeva, Soboleva, Ivanova 1, Grineva 2, Karnaukh. All. Gaidukov.
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 2, Queirolo 2, Radicchi, Aiello, Di Mario, Bianconi 3, Emmolo 2, Pomeri, Cotti 1, Frassinetti, Teani. All. Conti.
Arbitri: Peila (Usa) e Alexandrescu (Rou).
Note: parziali 2-3, 1-2, 1-3, 1-2. Ustyukhina (R) para un rigore a Di Mario a 4’10 del primo tempo. A 2’40” dalla fine della partita esordio olimpico di Teani, in porta al posto di Gorlero. Superiorità numeriche: Italia 4/8 + un rigore sbagliaro, Russia 3/6. Spettatori 1500 circa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy