Danimarca, Delaney: “Sono daltonico e in campo fatico a distinguere i giocatori”

Danimarca, Delaney: “Sono daltonico e in campo fatico a distinguere i giocatori”

La rivelazione del centrocampista danese in vista dei Mondiali di Russia 2018

di Redazione ITASportPress

Quella di Thomas Delaney è stata una stagione molto positiva: dopo essersi reso protagonista con la maglia del Werder Brema, nel corso della prossima stagione il centrocampista danese giocherà con il Borussia Dortmund. Prima, però, il giocatore prenderà parte al Mondiale di Russia 2018.

In vista del campionato del mondo, il 26enne ha svelato di soffrire di daltonismo ammettendo che questo problema gli rende la vita difficile quando scende in campo. Durante un’intervista sulle frequenze di radio P3, Delaney ha rivelato di aver avuto qualche problema nel corso dell’amichevole tra Danimarca e Messico. Il giocatore, infatti, non riesce a distinguere bene il rosso (colore della maglia dei danesi) e il verde (dei messicani). Un problema simile si era verificato anche in altre occasioni, ma il centrocampista era riuscito a distinguere i suoi compagni dagli avversari grazie ai pantaloncini, che questa volta non gli sono stati d’aiuto perché entrambe le squadre avevano i calzoncini bianchi: “Quando i giocatori sono vicini tra loro, distinguerli non è facile. Il peggio arriva quando l’azione diventa più dinamica. È come se vedessi delle sfumature diverse dello stesso colore, di solito giochiamo con pantaloncini diversi ma stavolta è stato molto più difficile”.

RUSSIA 2018, IL BENVENUTO DI PUTIN

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy