Germania, senti Effenberg: “Ozil e Gundogan andavano esclusi dalla nazionale, ai miei tempi…”

Germania, senti Effenberg: “Ozil e Gundogan andavano esclusi dalla nazionale, ai miei tempi…”

“Quando vengono messi in dubbio i valori della nazionale, l’unica decisione è di espellere i giocatori”

di Redazione ITASportPress

Steffan Effenberg, ex centrocampista di Fiorentina e Bayern Monaco ha parla a T-Online e concentrandosi sia sulle possibilità in campo della Germania che sui problemi di immagine legati al caso Ozil-Gundogan colpevoli per aver di recente incontrato il presidente della Turchia Erdogan. La foto con il leader di Ankara ha creato diverse reazioni, anche controverse, ma alla fine è stato deciso di permettere ai due di andare in Russia e prendere parte al Mondiale.

BASTONE – “Quando vengono messi in dubbio i valori della nazionale, l’unica decisione è di espellere i giocatori. Con me o con Uli Stein si è agito diversamente. Non vedo una linea definita. Non sarà facile per i due calciatori, criticati per vicende non calcistiche, ma voglio chiarire una cosa, cioè che l’espulsione sarebbe stata coerente con quanto accaduto”.

CAROTA – “Non sarà facile per loro due essere criticati per fattori esterni al calcio. Credo che debba essere chiara una cosa: penso che dovevano essere esclusi, ma adesso che la decisione è stata presa non ha senso che i giornali continuino a battere su questa storia. Gundogan è stato contestato dal pubblico contro l’Arabia Saudita, è la cosa peggiore che possa capitare, mi è successo nel 1994. Ti fai molte domande: vale la pena indossare questa maglia? Quanto durerà? È qualcosa di drammatico”.

La maglia della Germania per i prossimi Mondiali

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy