Perù, Guerrero: “Mi hanno rubato un sogno”

Perù, Guerrero: “Mi hanno rubato un sogno”

L’attaccante squalificato per doping salterà il Mondiale

di Redazione ITASportPress

Paolo Guerrero, attaccante del Flamengo e della nazionale peruviana è stato squalificato per 14 mesi dall’Agenzia Mondiale Antidoping per l’uso di una metabolita della cocaina alla fine della gara contro l’Argentina valida per la qualificazione a Russia 2018. Il 34enne, ha espresso la propria amarezza per la decisione che lo terrà fuori dai campi fino a gennaio 2019 sul proprio profilo Facebook.

MESSAGGIO – “La prima cosa che voglio dire è che non c’è una prova di tutto ciò, nulla è mai stato provato. Quello che non capisco è come si possa dare una sanzione di 14 mesi, spezzando il mio sogno di giocare il Mondiale senza giustificazione. Spero che i giudici e le persone che hanno contribuito a rubare il mio sogno e il mio Mondiale continuino a dormire in pace. Ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine, che sanno il professionista che sono e la persona che sono: spero che continuino a credere in me”.

Che spettacolo, ma il Flamengo perde

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy