Russia 2018, i pronostici li fa Achille: il gatto sordo che “vede col cuore”

Russia 2018, i pronostici li fa Achille: il gatto sordo che “vede col cuore”

Il felino avrà il compito di scegliere tra due bocce con i colori della bandiera

di Redazione ITASportPress

Il polpo Paul, “protagonista” a Sudafrica 2010, fa parte del passato: adesso i pronostici sono roba da felini.

Per i Mondiali alle porte, infatti, in Russia si sono affidati ad Achille.

Sarà quindi un gatto bianco ad avere il ruolo di indovino ufficiale dei risultati del torneo più atteso dell’anno: il primo incarico riguarda la partita inaugurale in programma domani tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita.

Anna Kasatkina, veterinaria responsabile dei gatti che al museo Hermitage di San Pietroburgo tengono i topi alla larga dalle opere, ha spiegato che Achille è stato scelto perché, essendo un gatto bianco con gli occhi assurdi, è sordo e, quindi, “vede con il cuore”.

Durante la competizione Achille lascerà il museo per trasferirsi al caffè “Repubblica Cat”, dove vivrà per tutta la durata del torneo con il compito di scegliere tra due bocce con i colori della bandiera.

Russia 2018: “Ecco Casa Gazzetta”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy