Amichevoli, nove gol del Cagliari, vincono anche Sassuolo, Parma e Udinese

Amichevoli, nove gol del Cagliari, vincono anche Sassuolo, Parma e Udinese

Un buon test precampionato per i rossoblù durante la preparazione a Pejo.

di Redazione ITASportPress

Giornata ricca di amichevoli oggi con cinque formazioni di Serie A in campo. Questi i resoconti delle partite:

CAGLIARI-ROTALIANA 9-0

Prima amichevole a Pejo, per il Cagliari che ha battuto la Rotaliana, compagine neo promossa nel campionato di Eccellenza, col punteggio di 9-0. Stesso risultato della prima amichevole disputata ad Aritzo contro la Rappresentativa Barbagia. Poker di reti di Pavoletti, in gol anche Capuano, Cigarini, Castro, Farias e Deiola. Oggi la squadra allenata da Rolando Maran ha testato la condizione fisica e mentale di diversi calciatori.  Cagliari subito pericoloso al 3’ con una bordata di Lykogiannis su punizione deviata dal portiere Rossatti sulla traversa e quindi in angolo. Dal tiro dalla bandierina di Cigarini, Ionita colpisce di testa verso la porta, Rossatti non trattiene, raccoglie Sau che appoggia all’indietro per Capuano, gran tiro e pallone sotto la traversa. All’8’ il raddoppio, opera di Pavoletti, di testa su cross di Sau. Il terzo gol arriva cinque minuti più tardi: Dessena entra in area dalla destra e viene agganciato al momento del cross. Rigore ineccepibile, Cigarini trasforma spiazzando il portiere con un tiro centrale. Al 21’ il poker è servito, grazie ad un perfetto colpo di testa di Pavoletti che devia in rete un cross dalla sinistra di Ionita. Il centravanti rossoblù sigla il quinto gol al 38’, mettendo in rete da due passi un traversone radente di Ionita. Al 44’ il gol numero 6: pregevole azione in linea che porta al cross dalla destra Pisacane, Sau deve solo appoggiare in gol di petto a porta vuota.

LA RIPRESA
Maran ripresenta gli stessi uomini dopo l’intervallo. Al 57’ Sau riceve palla in piena area, tiro a botta sicura rimpallato da un difensore. Al 64’ il tecnico rossoblù cambia completamente la squadra, facendo ricorso agli uomini della panchina. Al 67’ arriva il settimo gol, merito di una grande azione personale di Castro. Al 74’ scende Pajac sulla sinistra, passaggio al centro per Deiola, tiro contenuto dall’intervento della difesa. Un minuto dopo, l’ottava rete: affondo dalla destra di Faragò, cross basso per Farias che mette dentro. All’83’ Deiola chiude i conti, sfruttando un assist di Ceppitelli: bell’aggancio e sinistro vincente. All’85’ e all’88’ due buone occasioni per Han su assist di Castro, ma le conclusioni del giovane nord coreano finiscono fuori bersaglio. Finisce col risultato di 9-0. Domani nuovo collaudo, sempre alle 17.30, contro il Real Vicenza.

Tabellino

CAGLIARI: Rafael (64’ Aresti), Pisacane (64’ Faragò), Andreolli (64’ Romagna), Capuano (64’ Ceppitelli), Lykogiannis (64’ Pajac), Dessena (64’ Deiola), Cigarini (64’ Colombatto), Padoin (64’ Barella), Ionita (64’ Castro), Sau (64’ Han), Pavoletti (64’ Farias).

ROTALIANA: Rossatti (46’ Poli), Stefenelli (46’ Rizzi), Zentil, F. Conci, Ahmed (46’ Biaggini), Aiello, G. Conci (46’ Uez), Bonenti (46’ Dauti), Perri (46’ Canali), Dallavalle (46’ Colombetti), Orsini (46’ Callovini).

ARBITRO: Zambetti di Lovere.

RETI: 4’ Capuano, 8’ Pavoletti, 13’ Cigarini su rigore, 21’ e 38’ Pavoletti, 44’ Sau, 67’ Castro, 75’ Farias, 83’ Deiola.

—————————————-

NATURNO/LANA–PARMA 1-6

Dopo l’amarezza del mattino per la richiesta della Procura di due punti di penalizzazione in merito al processo per illecito sportivo, il Parma è sceso in campo nel pomeriggio per disputare una partita amichevole. Ducali che hanno vinto 6-1.

Marcatori: 1’pt Gandler, 8’pt Di Gaudio, 19’pt Dezi, 41’pt Ceravolo, 6’st Gagliolo, 31’st Scaglia, 35’st Galuppini su rig.

NATURNO (Primo Tempo): Kaufmann, Gufler (V.Cap.), Hofer (Cap.), Mair, Mairhofen, Peer, Marcadella (25’pt Tribus), Schwienbacher, Lo Presti, Nischler (27’pt Tappeiner), Gandler.

All.: Kien

LANA (Secondo Tempo): Santer, Daniel Holzner (Cap.), Tutzer (26’st Saffioti), Forer, Sorrentino, David Holzner (26’st Uberbacher), Corea (22’st Nicoletti), Zandarco (27’st Piatzglimmer), Hofer (26’st Debiasi), Gasser (V.Cap.) (31’st Felisatti), Filippin.

All.: Forer

PARMA CALCIO 1913 (Primo Tempo): Sepe, Frediani, Gobbi, Stulac, Iacoponi (V.Cap.), Siligardi, Scavone (Cap.), Ceravolo, Dezi, Di Gaudio, Ramos.

PARMA CALCIO 1913 (Secondo Tempo): Frattali, Gazzola, Gagliolo, Iacoponi (Cap.), Dimarco, Barillà, Stulac, Dezi (17’st Scaglia), Ceravolo (17’st Da Cruz), Galuppini, Baraye.

All.: D’Aversa

Arbitro: Sig. Umberto Crainich di Conegliano. Assistenti: Sigg. Alessandro Frambi e Alessandro Salerno di Bolzano.

Note – Calci d’angolo: 1-7. Spettatori: 200 circa.

———————————–
SASSUOLO-SELEZIONE WIPPTAL 7-0

Prima sgambata in Alto Adige per il Sassuolo che ha affrontato sul campo di Vipiteno la Selezione Wipptal. Sette gol e tanto lavoro alla ricerca delle prime intese per i neroverdi dopo poco più di una settimana di preparazione in altura. Il risultato si sblocca all’8° con un tiro di prima intenzione di Sensi su assist dalla destra di Lirola. Lo stesso Sensi è protagonista nell’azione del raddoppio lavorando un buon pallone sulla sinistra, preciso assist a centro area per Boateng che non ha difficoltà ad insaccare. Passano solo due minuti mette dentro da pochi passi, questa volta l’assist vincente arriva dalla destra con Lirola. Al 30′ gran tiro di Duncan, corta respinta di Siller, irrompe sulla sfera Berardi che sigla il 4-0. Poco prima dell’intervallo contatto in area fra Siller e Berardi, l’arbitro assegna il penalty che Boateng trasforma. Tanti cambi nella seconda frazione di gioco sia per i neroverdi che per la selezione locale. Da segnalare il sesto gol che porta la firma di Bandinelli a finalizzare un’azione Cassata-Trotta, le traverse colpite da Sernicola e Cassata e nel finale il 7-0 con un gran tiro a giro di Trotta.

Tabellino

Sassuolo-Selezione Wipptal 7-0

Marcatori: 8′ Sensi, 26′, 28′ e rig. 44′ Boateng, 30′ Berardi, 71′ Bandinelli, 89′ Trotta

SASSUOLO: Consigli (61′ Satalino); Lirola (46′ Sernicola), Lemos (46′ Letschert), Ferrari (61′ Marchizza), Rogerio (46′ Dell’Orco); Duncan (46′ Missiroli), Magnanelli (61′ Bandinelli), Sensi (61′ Cassata); Berardi (61′ Trotta), Boateng (46′ Matri), Di Francesco (61′ Adjapong).
All. Michele Cavalli

Sel. Wipptal p.t.: Siller, Grasl, Angerer, Kinigartner, Seeber, Priller, Fanasi, Trenkwalder, Hofer, Greik, Harvasser.
Sel. Wipptal s.t.: Torggler, Knoflach, Huber, Rainer, Ferretti, Blasbichla, Uberegger, Frick, Bachlechner, Siller, Lantschner
All. Ritsch e Fleckinger

Arbitro: Di Muro di Bolzano
Assistenti: Peron e Reinsich di Bolzano

Note: circa 300 spettatori

——————————-

UDINESE-NOVA GORICA 2-0

L’Udinese ha sostenuto un test valido per avere le prime indicazioni contro una squadra, l’ND Gorica, che inizierà il proprio campionato tra pochi giorni e che quindi è molto più avanti nella preparazione rispetto ai bianconeri. Si chiude due a zero con una doppietta del “solito” Kevin Lasagna, perfetto terminale offensivo delle manovre dei ragazzi di Mister Velazquez. Questa nuova Udinese non butta mai via il pallone e sembra voler gestire il gioco fin dalla linea di difesa con grinta e determinazione, tenendo il pallone e affrontando gli avversari nella loro metà campo. Pronti via e Lasagna segna subito al 2’ minuto: cross preciso dalla destra di Rodrigo De Paul e Lasagna è bravo ad anticipare il difensore avversario di testa sul primo palo. Dopo un bel tiro di Machis al 18’, deviato in angolo, ci prova Alì Adnan su calcio piazzato al 24’: un tiro molto potente che impegna il portiere sloveno Sorcan, costretto a bloccare in due tempi. Vogliono giocare i bianconeri, non si vedono lanci lunghi ma azioni ragionate e giocate interessanti, come quella al 40’ con Mandragora che difende il pallone sulla sinistra e serve Lasagna in mezzo all’area, ma il nostro bomber anziché tirare preferisce un velo per Machis, che colpisce a botta sicura ma trova un difensore che in scivolata manda in angolo. E’ l’antipasto del raddoppio che arriva al 44’: grande giocata di Machis sulla destra, assist per Rodrigo De Paul che conclude bene ma Sorcan devia sul palo con un grande intervento. In agguato però c’è sempre Kevin Lasagna che si avventa sul pallone e segna per la doppietta personale. Girandola di cambi nella ripresa, con Mister Velazquez che prima schiera assieme Lasagna e Vizeu, con l’italiano che agisce poco alle spalle del brasiliano, e poi prova anche a cambiare modulo passando dal 4-2-3-1 al 4-3-3 con un inedito Opoku schierato a centrocampo, soluzione che lo stesso Velazquez nel dopo partita spiega con la necessità di far mettere a tutti minuti nelle gambe. Non c’è un cambio di ruolo in vista quindi per il difensore ghanese, ma anche qualche metro più avanti ha fatto vedere buone cose. La partita non regala grandi emozioni nella ripresa, l’Udinese cerca ancora il gol ma lo sfiora solo in un paio di occasioni, con Vizeu in particolare che all’ultimo secondo non riesce a deviare in rete uno splendido cross di Evangelista per merito del portiere Likar, che con la punta delle dita gli toglie la palla dalla testa.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy