Antonini: “Balotelli non andrà alla Roma. Milinkovic-Savic? Vale più di Pogba. E Buffon…”

Antonini: “Balotelli non andrà alla Roma. Milinkovic-Savic? Vale più di Pogba. E Buffon…”

L’ex difensore di Milan e Genoa ha parlato del campionato di Serie A e delle ipotesi per la prossima stagione

di Redazione ITASportPress

Luca Antonini, ex terzino di Milan e Genoa, è intervenuto durante la trasmissione Maracanà di RMC Sport. Tra gli argomenti trattati anche temi d’attualità come il possibile ritorno di Mario Balotelli in Italia e il futuro di alcuni giocatori che hanno fatto e potrebbero fare la storia della Serie A.

BALOTELLI –  Tornato ad essere SuperMario, il ritorno dell’attaccante in Italia e in Nazionale sembra solo questione di tempo. Antonini però mostra dei dubbi su quella che potrebbe essere la meta giusta per il bomber italiano: “Quest’anno ha dimostrato di aver trovato la serenità che non è riuscito ad avere nelle stagioni precedenti, le sue prestazioni lo dimostrano. Credo sia arrivato il momento giusto per andare in una squadra importante, ha la testa giusta per far parte di uno spogliatoio che lotta per obiettivi di vertice come la Roma. C’è da battagliare per prenderlo, perché non solo in Italia lo vorrebbero, leggo anche del Marsiglia molto interessato a lui. È una seconda punta, a cui piace svariare, può far coppia con Dzeko. Ma la mia perplessità è che la Roma l’anno scorso ha investito tanto su Schick, che ricopre quella posizione in campo. Se dovessi spendere un euro, direi che non andrà alla corte di Di Francesco”.

MILINKOVIC-SAVIC – Tra le sorprese positive della stagione, c’è sicuramente la definitiva consacrazione del centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic. La sua crescita è stata spesso paragonata a quella dell’ex Juventus Pogba. Sul confronto tra i due, Antonini ha un’idea ben precisa: “È un giocatore fenomenale, mi piace tantissimo. Per caratteristiche, qualità e personalità non c’è nessuno in Europa come lui. Fa bene la Lazio a chiedere più di 100 milioni, considerando che Pogba due anni fa è stato venduto a questa cifra. È più forte del francese, ha delle qualità che lui non ha

BUFFON – Inevitabile una parola anche per la bandiera della Juventus e della Nazionale Gianluigi Buffon che domani annuncerà il proprio futuro: “Credo che dirà addio al calcio. Spero che ricoprirà un ruolo importante nella nostra Nazionale, che ha bisogno di uomini e lui sarebbe molto adatto in termini di idee e di cambiamento. Se non sarà in azzurro, il suo futuro sarà comunque da dirigente alla Juventus”.

Balotelli ancora in gol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy