Chievo, Schelotto ha il dente avvelenato: “4 anni fa fui preso in giro da persone che non lavorano più qui…”

Chievo, Schelotto ha il dente avvelenato: “4 anni fa fui preso in giro da persone che non lavorano più qui…”

“Sono tornato anche per Campedelli”

di Redazione ITASportPress

Ezequiel Schelotto è tornato in Italia ed è pronto a riniziare la sua avventura dal Chievo Verona con la voglia di aiutare la squadra a raggiungere la salvezza. L’esterno anche ex Inter ha deciso di togliersi qualche sassolino dalle scarpe dopo l’addio di 4 anni fa non senza qualche strascico, come lo stesso classe ha spiegato in occasione della sua presentazione alla stampa.

RITORNO – “Torno dopo quattro anni di assenza, sono veramente felice perché ci sono ragazzi che giocavano con me anche quattro anni fa. Nessuno sente la pressione, purtroppo a volte i risultati non arrivano, ma nelle ultime partite si è visto il Chievo che conoscono tutti. Io mi sento bene, mi alleno da dieci giorni con la prima squadra, il mister mi ha chiesto determinate cose. Quattro anni fa magari guadagnavo tanto, in quel momento avrei voluto rimanere al Chievo. Non è stata una cosa bella quello che è successo, ringrazierò sempre il presidente Campedelli, sono tornato anche per lui. Ci sono state persone che lavoravano prima qui che mi hanno preso in giro per più di un mese. Allo Sporting ho fatto due anni grandissimi, ma è stata dura mandare giù quel boccone”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy