Diritti TV assegnati a Sky e Perform. Si salva 90° minuto

Diritti TV assegnati a Sky e Perform. Si salva 90° minuto

Assegnati i diritti televisivi del campionato italiano: raggiunti i 973 milioni di euro

di Redazione ITASportPress

Sky e Perform si sono aggiudicati i diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021. Il primo a confermare la notizia è stato Enrico Preziosi, presidente del Genoa che all’uscita della Lega ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti. Mediaset, invece, non ha presentato offerte. La giornata è stata difficile, tirata. Ma tutto si è concluso per il meglio. Le offerte sono state superiori a quelle che ci aspettavamo”.

Gaetano Micciché ha commentato così l’esito dell’assegnazione dei diritti TV in conferenza stampa: “È stato raggiunto un importo superiore a 973 milioni di euro, circa 20% in più rispetto alle offerte di gennaio”, ha spiegato il presidente della Lega Serie A, che ha poi assicurato che “sono in corso” delle trattative secondo cui Sky trasmetterà le partite della domenica sera, del lunedì oltre a due partite del sabato (ore 15 e ore 18) e a tre della domenica (alle 15 e 18) mentre Perform ha acquistato il pacchetto con la partita di mezzogiorno della domenica, una della domenica pomeriggio e l’anticipo del sabato sera.

Un’altra importante conferma è legata a “90° minuto”: dopo le voci di una possibile chiusura, la trasmissione è ‘salva’. “Abbiamo richiesto e ottenuto maggiore elasticità da parte dei due soggetti aggiudicatari nella trasmissione dei prodotti in chiaro – ha confermato Miccichè -. Anche per i prossimi tre anni la storica trasmissione della Rai andrà in onda”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy