Empoli, Iachini: “Mi aspetto una crescita ulteriore. Spal? Squadra che ha dimostrato il suo valore…”

Empoli, Iachini: “Mi aspetto una crescita ulteriore. Spal? Squadra che ha dimostrato il suo valore…”

“Sono curioso di vedere cosa sapremo fare in trasferta, dove entrano in gioco e si accentuano anche tanti altri aspetti”

di Redazione ITASportPress

Conferenza stampa di vigilia per l’Empoli di Beppe Iachini che domani affronterà in trasferta la Spal alle 15 nel match valido per la 14^ giornata di Serie A. Dopo due successi consecutivi contro Udinese e Atalanta, altro impegno importate per i toscani. Ecco quanto dichiarato dal mister e riportato dal sito ufficiale del club azzurro:

IN TRASFERTA – “Sono curioso di vedere cosa sapremo fare in trasferta, dove entrano in gioco e si accentuano anche tanti altri aspetti. Giocheremo su un campo difficile, con un tifo caloroso che si farà sentire, contro un avversario organizzato, che sta facendo un buon calcio, che si conosce bene e che ha calciatori forti e esperti. Dovremo fare una grande partita sotto il punto di vista della personalità e sono curioso di verificare anche questo aspetto. Accanto a ciò voglio organizzazione e la giusta mentalità per proseguire al meglio il nostro percorso di crescita”.

MOMENTO – “Ad oggi siamo sulla buona strada, ma io non mi accontento perché il calcio è fatto di tante sfaccettature e, come ho detto anche ai ragazzi, guai a pensare di aver capito già tutto. Non dobbiamo essere superficiali o perdere l’attenzione o la cura del dettaglio, aspetti fondamentali all’interno di ogni gara. E per questo settimana dopo settimana mi aspetto sempre una crescita ulteriore, perché la Serie A è un campionato dove nessuno può pensare di sentirsi salvo con due vittorie e, al contrario, nemmeno retrocesso se dovessero arrivare delle sconfitte”.

AVVERSARIO – “La Spal ha tutte le componenti per essere una squadra giusta per questa categoria. Ha esperienza, giocatori di qualità e grande struttura fisica in ogni reparto, tutti fattori determinanti in un campionato come la Serie A. Hanno fatto risultati importanti all’inizio, dimostrando tutto ciò che ha detto, e dimostrando di non essere una piccola ma aver nel tempo trovato la giusta quadratura per affrontare al meglio la categoria. Scontro diretto? Quella di domani è una partita del nostro campionato, che ha la sua importanza come lo hanno tutte le altre”.

CHI GIOCA E MODULO – “Formazione? Mi piace tenere tutti sulla corda, per me non ci sono titolari o riserve. Non ho assolutamente preclusione verso nessuno, mi baso sulla gara e tutti devono sentirsi parte del progetto ed avere una conoscenza elevata di cosa fare quando chiamati in causa. Modulo? Per me questa squadra ha le caratteristiche per giocare sia a tre che a quattro e abbiamo margini di crescita sia con un tipo di difesa che con l’altra. In generale tutti i moduli possono essere più o meno offensivi, dipende solo da come vengono interpretati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy