Empoli, La Gumina: “Per me non fare gol è bruttissimo. Dedico mio gol…”

Empoli, La Gumina: “Per me non fare gol è bruttissimo. Dedico mio gol…”

L’ex rosanero è stato uno dei protagonisti del match di oggi con l’Atalanta

di Redazione ITASportPress

Dopo la vittoria conquistata in rimonta contro l’Atalanta, il giocatore dell’Empoli Antonino La Gumina è intervenuto ai microfoni di RMC Sport: “Sono molto contento per questo gol che è arrivato, era da tanto che lo aspettavo ma l’importante è che la squadra ha fatto bene, che abbiamo reagito quando eravamo sotto”.

Periodo difficile senza gol?
“Per me non fare gol è bruttissimo, quando ho segnato ho avuto una grande reazione, ero molto felice ovviamente perché dopo tanto tempo mi sono sbloccato ma è importante lavorare sempre duramente negli allenamenti”.

Reazione importante dopo il rigore sbagliato?
“Quando prendi gol così ci può stare che ti abbatti un po’ ma siamo stati bravi a reagire mentalmente, stando tutti uniti e siamo stati bravi a vincere 3-2”.

Hai gestito bene questo periodo no e conquistato la Nazionale…
“L’importante è fare sempre bene in allenamento e lavorare duro. Per quanto riguarda l’Under 21, sono molto contento che Di Biagio mi abbia convocato e spero che mi convochi nuovamente”.

Su Iachini e Caputo?
“Sono molto legato al mister, è stato lui a farmi esordire quando avevo 18 anni. Quando è arrivato ero molto contento, è bastato uno sguardo e ci siamo capiti subito. Su Caputo, capita di sbagliare il rigore, l’importante è restare in partita”.

Sul 3-5-2?
“L’avevamo provato anche in allenamento, ci siamo trovati benissimo anche con il mister”.

Il secondo gol la Lega lo ha assegnato a Masiello come autogol?
“Sono un po’ arrabbiato.. (ride, ndr)”.

La dedica per il gol?
“Il mio gol lo dedico alla mia famiglia che oggi era qui”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy