Empoli, Pasqual: “Il rigore? Non è una vendetta. Mi sentivo di calciarlo”

Empoli, Pasqual: “Il rigore? Non è una vendetta. Mi sentivo di calciarlo”

Le dichiarazioni dell’esterno dei toscani

Grazie ad un suo gol, l’Empoli ha espugnato il campo della Fiorentina e conquistato tre punti fondamentali per la salvezza. Manuel Pasqual, ex della gara, ha parlato al termine del match ai microfoni di ‘Premium Sport’: “Il rigore? Più di uno di noi aveva qualche problema fisico. E allora mi son sentito di calciarlo io. Sono un professionista serio e penso al bene della mia squadra, che era di far gol all’ultimo minuto. Non è una vendetta sportiva, soprattutto nei confronti dei tifosi. Spero che serva per la salvezza. Lo dovevo a mia moglie e alla mia famiglia. Serviva un risultato per ricreare entusiasmo nell’ambiente e ridare il sorriso”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy