Genoa, Marchetti si presenta: “Qui per dimostrare il mio valore. La Nord è un’emozione pazzesca…”

Genoa, Marchetti si presenta: “Qui per dimostrare il mio valore. La Nord è un’emozione pazzesca…”

Conferenza stampa di presentazione per il nuovo portiere rossoblù

di Redazione ITASportPress

Federico Marchetti è il nuovo portiere del Genoa. Con l’addio di Mattia Perin, toccherà all’ex Lazio difendere la porta del Grifone. Dopo una stagione passata in tribuna e lontano dal terreno di gioco, l’ex numero uno biancoceleste può tornare tra i protagonisti della Serie A. Queste le sue parole durante la conferenza stampa di presentazione:

GRAZIE – “Ci tengo di ringraziare il presidente Preziosi e il direttore Perinetti che hanno dimostrato di credere in me anche se arrivavo da un anno in cui ero fuori rosa”.

NUOVA SFIDA – “Già nella Lazio ero uno dei giocatori leader dello spogliatoio. Tralasciando l’ultimo anno in cui sono state fatte scelte diverse, non potevo esprimermi come avrei voluto. Piace sempre metterci la faccia. Voglio instaurare un rapporto con la difesa e con i compagni di squadra. Voglio dimostrare di essere ancora importante“.

SALUTE – “Fisicamente sto bene perché gli ultimi mesi li ho passati ad allenarmi con la Primavera della Lazio. Eravamo in cinque fuori rosa e ci allenavamo in orari diversi dalla prima squadra, non eravamo considerati. Le partitelle mi hanno tenuto in forma e credo di poter fare tranquillamente i 90 minuti. Quanto mi manca il campo? Ho tanta voglia, tantissima. Nella mia carriera ho vissuto periodi non belli dovuti a situazioni extra campo. Quando mi prese la Lazio avevano lo stesso dubbio che poteva avere ora il Genoa perché venivo da un anno da fuori rosa col Cagliari nonostante avessi fatto da titolare il Mondiale del 2010, poi hanno visto e capito che avevo qualità e meritavo il posto da titolare”.

EMOZIONE – “In primis credo che la Nord dia un’emozione pazzesca. La dà da avversario figuriamoci da giocatore del Genoa. Fra me e il Genoa ci sono sempre stati dei contatti, non lo posso negare. I primi quando andai a Cagliari dall’Albinoleffe il presidente mi ha cercato ma non si è concretizzato. Quando non giocavo a Cagliari, ma il prezzo è stato alto. Dopo l’Europeo avevo rinnovato con la Lazio, forse ho sbagliato perchè lì i biancocelesti avevano deciso di non puntare su di me”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-12852382 - 2 settimane fa

    si ora che nessuno ti voleva e che sei decisamente datato qualche anno fa saresti venuto? sul tuo valorene parleremo a dicembre…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy