Genoa, Prandelli: “A Bologna per vincere. Con Mihajlovic sembrano più…”

Genoa, Prandelli: “A Bologna per vincere. Con Mihajlovic sembrano più…”

Le parole del tecnico alla vigilia del match contro il Bologna

di Redazione ITASportPress

Toccherà a Bologna-Genoa aprire la giornata domenicale di Serie A nella sfida dell’ora di pranzo delle 12,30. A margine della conferenza stampa di vigilia, l’allenatore del Grifone Cesare Prandelli ha presentato la gara nel consueto appuntamento con la stampa. Ecco quanto dichiarato:

“Prima di parlare della partita desideravo dedicate un pensiero ai ragazzi del Flamengo che avevano il sogno di diventare calciatori e che oggi non ci sono più. Sono molto dispiaciuto per questa tragedia”, ha detto il tecnico riguardo a quanto accaduto in Brasile nella giornata di ieri.

PER VINCERE – Dopo il cambio di allenatore, il Bologna ha trovato un successo insperato contro l’Inter. Ecco perché Prandelli non si fida degli avversari anche se si pone come obiettivo i tre punti: “A Bologna troveremo un ambiente molto carico, noi puntiamo a fare la partita per vincere. Le insidie a Bologna saranno molteplici. Me li aspetto aggressivi e competitivi. Ma noi dobbiamo avere molta convinzione e dobbiamo cercare la vittoria”. Sull’avversario ha poi aggiunto: “Il Bologna è una buona squadra, anche con Inzaghi era ben organizzata e giocava un buon calcio. Con Mihajlovic sembrano avere più coraggio e propensione offensiva”.

CHI GIOCA – “Bessa ha solo avuto un affaticamento. È recuperato e sta bene. Abbiamo due o tre sistemi di gioco con cui possiamo schierarci. Abbiamo calciatori interessanti con caratteristiche ben definite. Con il tempo sto capendo meglio le caratteristiche dei calciatori, come per esempio in mezzo al campo Lerager e Radovanovic. Sturaro sta facendo un grande lavoro, ma non è ancora pronto. Abbiamo bisogno di dare continuità alle nostre prestazioni. Così facendo arriveranno i risultati. Gunter è serio e si applica molto. È disponibile ed è pronto per giocare. Abbiamo cinque centrocampisti che possono alternarsi e integrarsi bene”. “Sanabria? Ha motivazioni molto alte ed è un talento che potrà migliorare”. “Giocare contro mio figlio? Mi affascina, ma è una questione personale e la voglio vivere a modo mio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy