Giaccherini, l’agente tuona: “Sarri lo ha danneggiato. Abbiamo grande rammarico perché…”

Giaccherini, l’agente tuona: “Sarri lo ha danneggiato. Abbiamo grande rammarico perché…”

“Il Chievo vuole salvarsi e non lo venderà”

di Redazione ITASportPress

Un campionato decisamente in salita per il Chievo. L’ultima posizione in classifica, complice anche la penalizzazione ricevuta ad inizio stagione, complica e non poco i piani salvezza della società. Nulla è ancora perduto, ma la situazione resta piuttosto delicata.

Un momento che mette a serio rischio il futuro del club e di tanti suoi giocatori. Infatti, con la retrocessione molto probabile, molti calciatori potrebbero decidere di salutare. C’è chi, come Walter Birsa, lo ha già fatto, e chi come Emanuele Giaccherini è stato blindato dalla società anche dopo le ultime dichiarazioni del ds dei veronesi.

A confermare il delicato momento che sta vivendo il Chievo, è stato l’agente dell’ex Juventus e Napoli, Furio Valcareggi, che non ha perso occasione per parlare del proprio assistito senza risparmiare altre critiche, le ennesime, nei confronti di chi, quando Giaccherini vestiva la maglia partenopa, avrebbe rovinato parte della carriera del suo assistito. Ecco le parole del procuratore rilasciate ai microfoni di RMC Sport.

SALVEZZA – Il Chievo vuole salvarsi e per farlo ha bisogno anche di Giaccherini. Il suo agente conferma: “Giaccherini è uno dei giocatori più sottovalutati d’Italia ma quando c’è da fare la prestazione viene sempre fuori. La Spal lo voleva ma il Chievo Verona non lo vende. Il Chievo vuole salvarsi e Giaccherini non lo possono vendere. Hanno già dato via Birsa e adesso lui non è sul mercato”.

DANNEGGIATO – Ma c’è anche tanto rammarico nelle parole di Valcareggi, soprattutto per quello che poteva essere prima del passaggio di Giaccherini al Chievo. Ripensando ai tempi in cui vestiva la maglia del Napoli, l’agente ha dichiarato: “Sarri ha fatto tanti danni per Giaccherini, con tutto l’affetto possibile per l’ex tecnico del Napoli. Emanuele con Sarri ha smesso di giocare e così quando si è presentato il Chievo Verona abbiamo accettato. Giaccherini ha firmato un contratto di tre anni e mezzo in cui avevamo messo in conto anche una possibile retrocessione. Avevamo già un programma molto chiaro al momento della firma. Il rammarico è che se Giaccherini fosse rimasto a Napoli con Ancelotti avrebbe giocato almeno 20 partite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy